Aerdorica: compensi presidente e contratti di consulenza, una interrogazione di Maragoni

Enzo Marangoni 1' di lettura Ancona 22/03/2014 - Nel novembre del 2013 fu nominato il nuovo CDA di Aerdorica spa, la società di gestione dell’Aeroporto “Raffaello Sanzio” di Falconara M.ma. La Regione Marche, che detiene quasi l’80 % del capitale di Aerdorica, ha nominato tre membri di alto profilo, in particolare il Presidente del CDA, il dott. Giovanni Belluzzi dal curriculum enciclopedico.

Titolare di numerosi incarichi presso le più svariate società del centro Italia, dall’editoria all’alimentazione passando per assicurazioni e idrocarburi, è secondo solo al famoso dott. Antonio Mastrapaqua, che di incarichi ne aveva 25: il dott. Giovanni Belluzzi di incarichi in corso ne ha 24. Viene da domandarsi come riesca a mettere a disposizione di tutte e 24 le società dove è stato chiamato ad essere Presidente o componente del CDA o Presidente o componente del Collegio dei revisori la propria altissima, stimatissima (e pagatissima) professionalità.

Assodato che personalmente il dott. Belluzzi non può sicuramente svolgere chissà quali funzioni, ed avendo tra i primi atti del cda accolto le dimissioni del Direttore Generale Marco Morriale che non è stato sostituito, il nostro Presidente di Aerdorica avrà probabilmente delegato a persone di sua fiducia i compiti più delicati. Di questi e di altri dubbi il consigliere regionale Enzo Marangoni di Forza Italia chiede chiarimenti alla Giunta con una interrogazione. Nell’interrogazione si chiede un dettaglio di tutti i nuovi contratti di consulenza e di servizi stipulati da quando questo CDA è in carica, per capire se la Aerdorica spa, che ha note difficoltà finanziarie, ora è amministrata con maggiore oculatezza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2014 alle 23:22 sul giornale del 23 marzo 2014 - 3272 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, Assemblea legislativa delle Marche, Enzo Marangoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/1kL


Tutto vero ma il problema è che sia il Dott. Antonio MASTROPASQUA, quello dei 25 incarichi presidente dell'INPS e legale rappresentante di società ove effettuava operazione in perfetto conflitto di interessi o della condanna per aver avuto aiuti nel superare gli esami all'università, ed il Dott. Giovanni Belluzzi, che i incarichi risulta aver solo 24, sono stati scelti sia dal centro sinistra (come da parte della Regione Marche) che dal centro destra perché "stanno simpatici" a tutti.
Ora strapparsi le vesti per questo mi sembra ipocrita il problema più grande resta il seguente: "è possibile che in una Regione con quattro Atenei di cui tre con tradizione secolare non ci siano delle persone capaci, oneste, ed imparziali per gestire una piccola società aeroportuale di provincia?". Questo è il problema principale il resto "chiacchiere".

Giovanni Belluzzi dal curriculum enciclopedico.
Titolare di numerosi incarichi presso le più svariate società del centro Italia, dall’editoria all’alimentazione passando per assicurazioni e idrocarburi, è secondo solo al famoso dott. Antonio Mastrapaqua, che di incarichi ne aveva 25: il dott. Giovanni Belluzzi di incarichi in corso ne ha 24. Viene da domandarsi come riesca a mettere a disposizione di tutte e 24 le società dove è stato chiamato ad essere Presidente o componente del CDA o Presidente o componente del Collegio dei revisori la propria altissima, stimatissima (e pagatissima) professionalità.




logoEV