Bloccata al Porto dorico auto carica di marijuana per 200 mila euro

Marijuana 1' di lettura Ancona 25/03/2014 - Bloccata al Porto dorico auto carica di marijuana per 200 mila euro. L'allerta grazie al fiuto di Nikon. A finire nei guaio un albanese 'furbetto' che dovrà rispondere di "traffico internazionale di stupefacenti".

La Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha ottenuto un altro importante risultato nella lotta al traffico delle sostanze stupefacenti, intercettando un carico di “marijuana” trasportato a bordo di un’auto con targa albanese, appena sbarcata da una motonave proveniente dalla Grecia.

A far scattare i controlli sono stati gli ingiustificati segni di nervosismo nonché le vaghe ed incerte risposte fornite ai Finanzieri dall’occupante del mezzo, un giovane originario dell’Albania, in merito alle motivazioni del viaggio in Italia. La successiva ispezione eseguita all’auto, con l’ausilio di “Nikon”, un pastore tedesco antidroga delle Fiamme Gialle dotato di straordinario fiuto, ha consentito di rinvenire 18 “panetti” di marijuana occultati in un doppiofondo ricavato in corrispondenza del sedile posteriore.

Da un ulteriore controllo, inoltre, eseguito presso un’officina meccanica si sono scopereti anche altri 10 panetti nascosti all’interno dei longheroni. Il minuto spaccio del “prezioso” carico, pari a circa 21 chilogrammi, avrebbe consentito di lucrare oltre 200.000 euro. Assicurati, dunque, alla Giustizia una persona che ora dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria del reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.








Questo è un articolo pubblicato il 25-03-2014 alle 15:41 sul giornale del 26 marzo 2014 - 1196 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, marijuana, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/1rV





logoEV