L'On. Lodolini consegna al Vice Ministro Nencini un dossier sui nodi infrastrutturali del territorio

onorevole lodolini 4' di lettura Ancona 27/03/2014 - “Con il Vice Ministro Riccardo Nencini, mercoledì pomeriggio, ho avuto un incontro a Roma per approfondire le questioni che riguardano i principali nodi infrastrutturali del nostro territorio. Ho consegnato al Sottosegretario, eletto nelle Marche, una specifica memoria registrando conoscenza delle problematiche e forte determinazione a risolverle".

Sono opere decisive per la crescita e la competitività. Occorre accelerare la realizzazione o il completamento di tali infrastrutture superando, laddove presenti, elementi di oggettiva difficoltà legati alle imprese affidatarie".

"Abbiamo parlato del collegamento porto di Ancona-autostrada A14, il completamento del progetto Quadrilatero, il completamento della terza corsia, l'Aeroporto e la piattaforma logistica delle Marche, del raddoppio della SS 16 tra Falconara Marittima e Torrette ”. Così il deputato anconetano Emanuele Lodolini dando notizia dell'incontro con il Sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti Riccardo Nencini al quale è stata consegnata la memoria di seguito riportata".

Il dossier.
Trasporto pubblico locale
Immediata istituzione di un fondo perequativo in materia di trasporto pubblico al fine di eliminare, in attesa dell’introduzione dei costi standard, l’inaccettabile penalizzazione per la Regione Marche, che ha sempre assicurato una gestione molto oculata delle risorse.

Quadrilatero Marche-Umbria Garanzia di una rapida cessione del ramo d’azienda da parte del Commissario, al fine del riavvio dei cantieri della direttrice Perugia - Ancona, determinante non solo dal punto di vista infrastrutturale, ma anche economico, per i tanti lavoratori e imprese collegate.

Autorità Portuale Tutela dell’Autorità Portuale delle Marche nell’ambito del processo di riordino nazionale e nomina del presidente dell'Autorità Portuale di Ancona che sta facendo, attualmente come Commissario, un ottimo lavoro. Uscita Ovest Tempi per l'avvio del progetto definitivo. Opera strategica per il collegamento tra il porto del capoluogo e la grande viabilità.

L’Uscita dal porto di Ancona è un’opera fondamentale per la logistica di questo territorio, che agevola la fluidità del traffico e l’abbattimento degli indici di gas climalteranti. Raddoppio SS. 16 nel tratto tra Falconara M.ma e Ancona Ha carattere strategico e prioritario il raddoppio della SS 16 tra Falconara Marittima e la località Baraccola di Ancona, opera che rappresenta un asse indispensabile per i collegamenti con la viabilità nazionale, anche in considerazione della c.d. piattaforma logistica delle Marche costituita dal Porto Internazionale di Ancona, dall’Interporto di Jesi e dall’ Aeroporto di Falconara Marittima. Detti lavori non sono più rinviabili, rappresentando, non solo un freno allo sviluppo dei territori e alla ripresa dell’economia, ma una reale necessità per la sicurezza del traffico da e per il capoluogo di Regione.

I lavori di raddoppio della SS16 compaiono tra le esigenze di adeguamento delle infrastrutture del territorio marchigiano da decenni, tanto che un finanziamento della Stato a ciò dedicato risale alla Legge Marche Friuli del 1987.

Strada di grande comunicazione Fano-Grosseto Approvazione, da parte della competente Struttura tecnica di missione del Ministero dello studio di fattibilità per il lancio del bando di project financing relativo all’opera, che riveste straordinaria importanza per le Marche e per l’intera area centrale del Paese, e rappresenta un nodo strategico per sviluppare le reti europee e per favorire il rilancio della crescita economica.

Ripresa dei Lavori inerenti lavori di allargamento della terza corsia sulla A14 nel Tratto Senigallia - Ancona Nord Il territorio della provincia sarebbe devastato da un incompiuta, creando disagi economici e di viabilità locale e nazionale essendo l’unico tratto marchigiano di terza corsia ad oggi incompiuto.

Rilancio e piena Valorizzazione dell'Aeroporto “Raffaello Sanzio” Unico aeroporto delle Marche, che riveste un ruolo di fondamentale supporto all'economia industriale e turistica della regione e, nell'ambito del riassetto nazionale degli aeroporti italiani, è tra gli scali di interesse nazionale, soprattutto per il settore «cargo», ed avamposto commerciale verso i Paesi e i mercati dell'est.

Piattaforma Logistica delle Marche Sviluppare una forte sinergia con Interporto, Porto e una stretta collaborazione con la Società Autostrade e la RFI, al fine rendere concreta la Piattaforma Logistica delle Marche, in quanto unica Piattaforma dell’Italia Centrale, anche in vista della realizzazione della Macroregione Adriatico Ionica e della programmazione europea 2014-2020.

Linea ferroviaria Ancona-Roma Un deciso intervento sull'Ad Trenitalia, dott. Mauro Moretti, in merito alle carenze infrastrutturali della linea ferroviaria Ancona-Roma e sui numerosi disservizi che sono ormai divenuti inaccettabili. La situazione del trasporto pubblico su rotaia nelle Marche da e verso Roma non è più sostenibile. In questo modo si penalizza l'utenza ed, in generale, lo sviluppo economico della nostra Regione.


da On. Emanuele Lodolini
parlamentare Pd





Questo è un articolo pubblicato il 27-03-2014 alle 12:08 sul giornale del 28 marzo 2014 - 1459 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emanuele lodolini, roma, ancona, pd, lodolini, onorevole, deputato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/1zd


Leonardo Maria Conti

28 marzo, 19:57
On. Lodolini, essendo Lei un parlamentare marchigiano, non sarebbe il caso di far presente al Vice Ministro Nencini, la situazione che si trascina da molti anni sulla riapertura della ferrovia Fano Urbino?
Lei sa bene che a livello turistico e non solo, questa infrastruttura, sarebbe un rilancio per la provincia di Pesaro-Urbino in primis, poi se fosse collegata con l'Ancona-Roma tanto meglio. Credo che con un impegno corale di tutti i nostri parlamentari di tutte le sigle, qualcosa si dovrebbe muovere. L'importante è parlarne.




logoEV