contatore accessi free

L'Unione Inquilini e Casa de Nialtri contro lo sfratto di papà e figlia ammalati

sfratto 1' di lettura Ancona 28/03/2014 - L'Unione Inquilini Marche e Casa de Nialtri contro lo sfratto di papà e figlia ammalati. Presidio in via Torresi venerdì mattina ad Ancona.

Venerdì mattina in Via Mario Torresi 21 dalle ore 8,30 al via al presidio per il concreto rischio che una ragazzina di 14 anni inferma ed immobilizzata a letto per un operazione all’anca possa essere messa in strada perché sono finiti i tempi di Legge per rinviare lo sfratto per morosità incolpevole del capofamiglia Khan Oswar Uddin.

E' così che è stato effettuato un picchetto antisfratto da parte di attivisti dell’Unione Inquilini e del movimento per il diritto alla casa, “Casa de nialtri” per evitare che, la ragione e la Legge calpesti la dignità e l’umanità.

Lo stesso medico della ragazzina - ci dicono con tanto di certificato emesso in data 24 marzo (vedi sotto ndr) - ha prescritto l'immobilità per un minimo di 60-70 giorni post operazione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2014 alle 12:06 sul giornale del 29 marzo 2014 - 1896 letture

In questo articolo si parla di attualità, sfratto, carlo cardarelli, sfratti, diritto alla casa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/1Dt





logoEV
logoEV