contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Degrado città di Ancona, interviene il segretario della Cna dorica Andrea Riccardi

2' di lettura
1555

andrea riccardi

Sul degrado che riguarda alcuni quartieri della città di Ancona, interviene il segretario della Cna dorica Andrea Riccardi: “Tutti d’accordo sul fatto che la città di Ancona è penalizzata da una grossa criticità: il degrado di alcuni quartieri, aspetto negativo che sistematicamente comporta anche la percezione di una scarsa sicurezza.

"Il problema è spesso legato anche al cattivo comportamento dei cittadini e per questo si devono percorrere diverse strade: 1. avviare una forte campagna di sensibilizzazione (che coinvolga le scuole) 2. sanzionare chi non rispetta le regole del buon comportamento 3. garantire lo svuotamento dei contenitori dei rifiuti (consentendo la raccolta differenziata anche per i passanti) 4. posizionare i contenitori al di fuori delle zone monumentali o di interesse paesaggistico 4. provvedere ad una buona manutenzione delle aree verdi Le attività economiche del centro soffrono per una crisi che ha penalizzato i consumi e il contesto degradato non aiuta a rilanciare l’economia poiché rende meno attraente la città. Dalla pubblica amministrazione sono stati avviati confronti con le categorie".

"L’individuazione di persone che rivestano il ruolo di segnalatori, la presenza di forze dell’ordine e di educatori che avviino una campagna nelle scuole della città, potrebbero essere tutti passi importanti per garantire ordine e pulizia. Certo è che ognuno deve fare la sua parte e si deve dare la possibilità a commercianti ed artigiani di Ancona di giocare un ruolo strategico nel quadro generale della riqualificazione urbana. Intanto noi, come Cna, ci stiamo confrontando con gli amministratori ed è proprio di questo pomeriggio l’appuntamento con l’assessore Foresi con il quale affronteremo di nuovo il tema della sicurezza che è stato già al centro di un confronto con le categorie”.



andrea riccardi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2014 alle 13:14 sul giornale del 01 aprile 2014 - 1555 letture