contatore accessi free

Uscita dal Porto di Ancona, la FITA CNA ne discute con l’assessore al traffico. 'Subito attuate le prime soluzioni!'

CNA - Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa 4' di lettura Ancona 23/04/2014 - Nei giorni scorsi si è tenuto il secondo incontro (il primo incontro si era tenuto lo scorso dicembre), tra una delegazione di autotrasportatori Fita Cna operanti nell’area portuale di Ancona e l’Assessore al Traffico del Comune Stefano Foresi coadiuvato dai dirigenti dei settori interessati.

Nell’occasione abbiamo effettuato un sopralluogo congiunto presso gli incroci semaforici di Torrette per verificare alcune soluzioni tecniche al fine di rendere più scorrevole (e meno inquinante) il traffico in entrata ed uscita dal porto. Questo confronto è stato richiesto dalla Fita Cna per trovare rimedio alle problematiche relative all’accesso e soprattutto all’uscita dal porto di Ancona (uscita a nord verso Torrette), in particolare derivanti dal congestionamento di traffico veicolare che si presenta in alcune ore della giornata, dovuto alla concomitanza dello sbarco dei traghetti con l’uscita dei mezzi pesanti dal porto commerciale. Una situazione di difficoltà che non ricade solo sugli autotrasportatori in termini di costi di gasolio e tempi di percorrenza (in certi momenti fino a 40 minuti di fila), ma che si riverbera sull’attrattività commerciale del porto e sulla sua competitività e, ovviamente, anche sulla città, in termini di congestionamento da traffico e relativo inquinamento atmosferico, senza considerare il rischio di incidentalità del tratto stradale interessato.

“In attesa che l’annosa questione dell’adeguamento infrastrutturale venga definitivamente, e ci auguriamo rapidamente, risolto - dichiara Casimiro Belardinelli, presidente provinciale Fita Cna - abbiamo voluto segnalare problemi ed avanzare proposte molto concrete ed a basso costo o a costo zero che potrebbero alleggerire i flussi di traffico ed accorciare significativamente i tempi di percorrenza”.

In particolare, Fita Cna ha sottoposto all’Assessore ed ai tecnici comunali le seguenti proposte: rifacimento della segnaletica nel tratto di strada dall’uscita del by-pass all’incrocio di Torrette; manutenzione del manto stradale nella via Flaminia che presenta buche e sconnessioni assai pericolose per la sicurezza stradale, soprattutto al transito dei mezzi pesanti; aumento dei tempi del verde dei semafori di Via Conca e Via Esino e loro sincronizzazione; ma soprattutto, punto fondamentale per Fita Cna: presenza di pattuglia di Polizia Municipale negli incroci di cui sopra in concomitanza dello sbarco traghetti con le ore di uscita del traffico merci al fine di direzionare il traffico e rendere scorrevole il flusso in uscita. Inoltre, Fita Cna ha chiesto al Comune di Ancona di verificare, con l’Autorità Portuale, la possibilità di una diversa tempistica degli sbarchi dei traghetti in modo da evitare il congestionamento dell’unica uscita dal Porto.

L’Assessore ha accolto alcune delle proposte della Fita Cna, in particolare: è stata aggiudicata la gara per il rifacimento della segnaletica orizzontale dalla Stazione a Collemarino (presto dovrebbero iniziare i lavori); una pattuglia di Polizia Municipale è in servizio nei semafori segnalati nelle ore di punta, ovvero in concomitanza dello sbarco traghetti con l’uscita dal terminal merci, con la possibilità del comando manuale dei semafori allo scopo di regolare il traffico in base ai flussi; si intende, in accordo col Comandante dei VV.UU., rendere tale servizio costante; nei giorni scorsi, a seguito del sopralluogo congiunto, si è provveduto alla diminuzione dei tempi di attesa (aumento del verde) dei semafori di via Conca (incroci con Via Esino e con Via Tenna) ed alla loro sincronizzazione – tale misura alleggerisce di parecchio il flusso di traffico, consente un transito più veloce di veicoli pesanti e riduce le emissioni inquinanti, in quanto evita continue soste e ripartenze.

“Questo intervento a costo zero – continua Belardinelli - è stato immediatamente e positivamente notato dagli autotrasportatori in transito in quanto la nuova tempistica del verde (raddoppio del tempo) per i flussi in uscita ed entrata, consente una significativa riduzione dei tempi di percorrenza per l’unica via di accesso ed uscita dal Porto di Ancona, senza, peraltro, danneggiare il traffico locale del quartiere”. Relativamente alla manutenzione del tratto stradale di Via Flaminia, che presenta situazioni di estrema pericolosità per i fruitori, l’Assessore si è impegnato a provvedere ad interventi di manutenzione da effettuarsi nell’ambito del piano di manutenzione stradale annunciato pochi giorni fa dalla Giunta cittadina.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2014 alle 16:35 sul giornale del 24 aprile 2014 - 1122 letture

In questo articolo si parla di attualità, artigianato, cna, cna ancona, cna generico, cna logo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/216





logoEV
logoEV