contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

60100: 'Si avvicina l’approvazione del Consuntivo 2013...'

2' di lettura
1825

Stefano Tombolini

Ci avviciniamo all’approvazione del “Consuntivo 2013” atto di giunta 129 del 28.03.2014 e qualche valutazione può essere utile per segnalare la presenza di problemi nella gestione dei nostri soldi.

Dei sei milioni di “avanzo di amministrazione” su cui vorremmo prossimamente ragionare nel dettaglio , la Giunta è OBBLIGATA ad accantonare, 500.000 euro a copertura della quota residua del ripiano pluriennale delle perdite pregresse della Fondazione “Citta del Teatro” oltre 1.768.550 relativa alla quota capitale residua del Mutuo contratto nel 2006 dalla medesima fondazione con Banca Marche Spa, sul quale il Comune a Prestato Garanzia Fidejussoria. La ristrutturazione del sistema Teatrale operata a fine 2013 non sembra aver risolto in alcun modo questo problema, seppure venduta mediaticamente come la panacea di tutti i mali.

Il Collegio dei Revisori aveva nelle conclusioni del BILANCIO DI PREVISIONE DEL 2013, messo il vincolo che il consiglio Comunale deliberasse un atto di indirizzo relativo alle iniziative volte a risolvere definitivamente il rischio derivato dalla gestione non equilibrata della FONDAZIONE TSM, ponendo il vincolo di non utilizzare per l’avanzo di amministrazione 2012 , per la parte destinata al TSM. L’accantonamento sta diventando una costante del Bilancio Comunale erodendo in maniera significativa la capacità di spesa dell’amministrazione a copertura di quelle che la Corte dei Conti con Del.125/2012 definiva “Gravi irregolarità Contabili” nella gestione della Fondazione Teatro Stabile.

La questione della Gravi Irregolarità è d’obbligo venga protratta fino alla prescrizione delle responsabilità prima che l’amministrazione ne faccia oggetto di attenzione, perché “Cane non mangia Cane” e così si vocifera di trattative con Banca Marche e di indagini della Guardia di Finanza. Intanto ci accontentiamo di tenere le somme accantonate tranquilli che il “cittadino” ignaro sta cominciando a dimenticare il problema , mascherato da un nome in più “Società Consortile Marche Teatro". Intanto il Consuntivo chiude con un "disavanzo tecnico" che in molti davano per scontato già dallo scorso anno. (Alla prossima puntata).

Stefano Tombolini (sessantacento)



Stefano Tombolini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-05-2014 alle 19:22 sul giornale del 05 maggio 2014 - 1825 letture