contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Tombolini (60100) replica a Gitto: 'Il presidente avrà dati più aggiornati. Noi consiglieri viviamo di briciole'

2' di lettura
1737

Stefano Tombolini

In effetti il Presidente di AnconAmbiente avrà, fortuna (politica) sua dati più aggiornati circa i costi dei servizi svolti dalla azienda che presiede. Noi poveri Consiglieri Comunali viviamo delle briciole di informazione che cadono dai tavoli sui quali si spendono i soldi dei cittadini, senza che l’informazione sia data in maniera completa, chiara ed esaustiva.

Il dato è quello che deriva dal Preventivo 2013 diffuso da CONEROAMBIENTE con riferimento allo scorso anno. Questo documento che allego alla presente, divide i costi dei servizi da cui risulta che la somma tra il contratto base per la pulizia delle caditoie per euro 201.219,51 e quello aggiuntivo per ulteriori 194.004,61 è pari alla cifra indicata e divulgata. Per trasparenza allego l’elenco dei costi indicati in tabella, da cui risultano anche altre voci di spesa che con l'amministrazione ed il Presidente Gitto ci piacerebbe approfondire, e sarebbe bello che AnconAmbiente facesse lo stesso nel suo sito, magari comunicandoci quando effettua le pulizie delle caditoie, visto che troppo spesso ci imbattiamo in caditoie piene di terra fino all’orlo, come quella in cui ieri abbiamo piantato un fiore che fotografiamo da parecchi mesi (forse una di quelle dimenticate dai quattro passaggi).

Non è una caditoia di periferia e nemmeno una ai piedi di un cantiere, ma in pieno centro storico, e se è vero che a dire del Presidente Gitto i passaggi sono 4 , la situazione è ancora più grave. Io non ho mai visto da quando sto in Ancona qualcuno che pulisca una caditoia. Per concludere quest’anno nell’ambito dell’approvazione della nuova tariffa TARI, che arriverà in Consiglio Comunale lunedì prossimo, nessun dato è uscito dalle segrete stanze se non una tabella elaborata da non so chi e piena di errori, che l’amministrazione stessa si prepara ad emendare per correggere numeri sbagliati. Fatto sta che sul sito di AnconAmbiente ancora i dati di bilancio consuntivo non sono presenti, e che il Bilancio per le società andrebbe chiuso prima del 30 Aprile salvo gravi motivi che comportino una proroga. Speriamo che i motivi non siano così gravi.

Il Comune voterà a breve il suo bilancio di Previsione, ma dei bilanci delle partecipate ancora nessuna notizia. Forse così non va e quello che mi farebbe piacere è vedere le caditoie pulite o dei soldi risparmiati, e magari una maggiore trasparenza nella gestione delle aziende partecipate.

Stefano Tombolini (Sessantacento)





Stefano Tombolini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2014 alle 18:45 sul giornale del 17 maggio 2014 - 1737 letture