contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Querelle ex Metro: D'Angelo, 'La strada dell'insulto...'

2' di lettura
1231

Italo D'Angelo
È veramente sorprendente che il signor Sindaco proceda sulla strada dell'insulto, a mezzo stampa, dando alle opposizioni prima dei "vigliacchi" e oggi degli "ignoranti". Detto da un Sindaco-avvocato che pensava di coprire le buche con il 5 per 1000 destinato al sociale, gli insulti diventano facezie e veri e propri boomerang.

Caro Sindaco, le bugie e gli errori li sta commettendo lei. La vostra variante per pubblica utilità mette in sicurezza la proprietà e la cultura del sospetto che la stessa proprietà lamenta nei nostri confronti è l'accusa di una proprietà - inerte da anni - che dal 2002 sta utilizzando al centro della città un contenitore di spazi che ha voluto allargare da una struttura di 700 posti per cinema teatro ad altra per 300 posti, realizzando una operazione immobiliare di assoluto rispetto che le consentirà di vendere appartamenti - quanti ancora non è dato sapere al valore minimo di 7 - 8 000 euro a metro quadrato, una impresa la MB che - negli anni - per un "incidente" nel corso dei lavori ha fatto" sparire" una scala vincolata dalla Soprintendenza, che oggi vorrebbe ridurre il plus valore ad un terzo di quanto già valutato e far pagare - asseritamente per motivi di principio - ai cittadini anconetani il costo delle stesse perizie che andranno a quantificare il valore patrimoniale del bene. Ancona non ha bisogno di questo tipo di benefattori, come non ha bisogno di amministratori che fanno della furbizia e dell'arroganza il proprio "modus operandi" ammantandolo con efficientismo e necessità di rinnovamento di una città messa in ginocchio proprio da quegli stessi partiti che oggi rappresentano.

Noi ,"ignoranti e vigliacchi", vi chiediamo di spiegare perché avete azzerato la delibera approvata dalla Giunta Gramillano, predisposta dall'Assessore Maiolini, attuale vostro Segretario Provinciale. Le risposte che non ci avete dato in Consiglio ci preoccupano e non ci convincono. Valuteremo - passo passo - l'iter della procedura e verificheremo che il plus valore venga utilizzato per la sistemazione della Città e non per ripianare posizioni debitorie pregresse.

Il Capo Gruppo de "La Tua Ancona" Consigliere Italo D'Angelo



Italo D'Angelo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2014 alle 18:49 sul giornale del 06 giugno 2014 - 1231 letture