contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Camerano: minaccia la moglie con una motosega. Donna salva grazie al figlio

1' di lettura
2094

Ha minacciato la moglie imbracciando una motosega. Scongiurato il peggio grazie all'intervento del figlio 20enne. E' successo lunedì in tarda serata a Camerano.

In Camerano, alle ore 23 di lunedì, quando i militari di Camerano traevano in arresto per maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata Maritoi Anatolie moldavo residente a Camerano. Predetto dopo aver maltrattato la coniuge, la minacciava di morte con l’uso di una motosega che non riusciva ad accendere. Fortunatamente ha scongiurato il peggio il figlio 20enne dell'uomo che ha subito avvertivo i Carabinieri.

Per l'uomo nulla da fare: ammanettato e condotto in caserma. Il Sostituto procuratore di turno, il Dott. Rosario Lioniello del Tribunale di Ancona, convaldidava l’arresto e disponeva la sua custodia presso la camera di sicurezza della Compagnia di Osimo, in attesa del rito direttissimo fissato per la mattinata di lunedì.

Il giudice, Francesca Betti, confermava poi l’arresto del moldavo poiché responsabile di “Maltrattamenti contro familiari conviventi e conviventi e minaccia aggravata”, con l’applicazione della misura cautelare dell’allontanmento dalla casa familiare, prescrivendogli di lasciare immediatamente l’abitazione di Camerano, nonché mantenersi ad adeguata distanza rispetto al luogo di lavoro della consorte.



Questo è un articolo pubblicato il 08-07-2014 alle 00:00 sul giornale del 08 luglio 2014 - 2094 letture