contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Gambacorta (M5S): "La trasparenza costa e la devono pagare gli anconetani"

2' di lettura
1225

Movimento 5 Stelle
Ieri (giovedì), nella commissione Bilancio del Comune di Ancona, c’era all’ordine del giorno “approvazione debiti fuori bilancio.“

I debiti fuori bilancio vengono per la maggior parte da sentenze esecutive di cause che il comune ha perso e che devono essere pagati per evitare ulteriori oneri a carico della collettività. Tra questi debiti ci sono anche 1.000 euro da pagare in più alla cooperativa Concort perché il pagamento del debito, approvato dal consiglio comunale a ottobre del 2013, non è stato effettuato per ... “ufficio oberato di lavoro” si giustifica l’avvocato Fraticelli, dipendente comunale. Come consigliere del Movimento 5 Stelle esprimo la mia contrarietà e sostengo con forza che, pur di non sprecare i soldi di noi cittadini, le criticità di qualunque natura vadano risolte con priorità assoluta.

Dello stesso avviso non è Il presidente della commissione Pelosi che con atteggiamento ingiustificatamente aggressivo dichiara: “questo è il costo della trasparenza, l’efficientamento della macchina amministrativa che abbiamo avviato ha un costo e crea questi disguidi. Siamo noi che governiamo questa città ... non abbiamo bisogno che i grillini ci dicano cosa fare!".

Per la serie la miglior difesa è l’attacco, Simone Pelosi, beccato con il sorcio in bocca, ha cercato di coprire l’inefficienza tirando fuori la scusa che è un costo da pagare per chi governa la città rinnovando la macchina amministrativa. Solerte nella solidarietà alle stupidaggini il consigliere di Scelta Civica Matteo Vichi, che si è complimentato con Pelosi per l’affermazione. Questo patetico teatrino sarebbe da compatire se non fosse che l’incapacità degli attori la paghiamo con i nostri soldi.

Maria Ausilia Gambacorta – Consigliere comunale del Movimento 5 Stella al comune di Ancona



Movimento 5 Stelle

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2014 alle 17:24 sul giornale del 12 luglio 2014 - 1225 letture