contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Apertura anno scolastico. I saluti del Sindaco Mancinelli e dell'Ass. Borini

3' di lettura
1323

Borini e Urbinati

Lunedì prossimo 15 settembre torna a suonare la campanella nella scuole di Ancona. L'Amministrazione comunale, che nelle ultime settimane ha seguito con attenzione i lavori in alcuni edifici scolastici in vista dell'avvio delle lezioni, sarà vicina a docenti, alunni e loro familiari nella giornata in cui le scuole riaprono in vari plessi.

“Un nuovo anno scolastico- commenta il Sindaco Valeria Mancinelli- sta per cominciare, e con esso un'attività articolata che coinvolge migliaia di persone, tra bambini, ragazzi e adulti. L'impegno di questa Amministrazione è quello di far sì che a scuola si stia bene e si vada volentieri, garantendo le condizioni perchè ciò avvenga, vale a dire assicurando strutture adeguate, e una buona qualità dei servizi di mensa e trasporto. Così da fare della scuola, di concerto con gli insegnanti, il personale scolastico e le famiglie, una comunità educativa all'altezza delle aspettative. Un augurio sincero e grande a tutti” Il primo giorno di scuola diversi componenti della giunta si avvicenderanno sul territorio per portare il loro saluto e augurio a docenti, studenti e e personale della scuola: il sindaco e l'assessore Ida Simonella (Trasporti,Porto) saluteranno l'avvio dell'anno scolastico all'Istituto Nautico alle ore 11. L'assessore alle Politiche educative, Tiziana Borini, sarà invece alle 8.30 alle scuole Rodari e poi alla scuola dell' Infanzia La Ginestra (Ist. Quartieri nuovi); alle 9.45 con gli assessori Emma Capogrossi (Servizi sociali) e Stefano Foresi (Partecipazione Democratica, Manutenzioni) alle Da Vinci (Archi); alle 11.00 alle primarie De Amicis e alle ore 12 alle Faiani-Garibaldi. L’assessore Maurizio Urbinati (Lavori Pubblici) farà visita alle Mercantini.

Desidero augurare a tutti Voi, alunni, docenti, genitori, operatori della scuola- sono le parole dll'assessore alle Politiche Educative Tiziana Borini- un anno scolastico sereno e ricco di risultati positivi. Un augurio che rivolgo con sentimenti di gratitudine per il grande impegno profuso ogni giorno – pur tra tante difficoltà – nel promuovere la formazione dei nostri giovani e migliorare la qualità complessiva della scuola.

Un impegno che ho potuto verificare di persona, attraverso le numerose visite scolastiche che ho iniziato ad effettuare dall’inizio del mio mandato e che continuerò a fare anche quest’anno, per sostenere con la vicinanza mia e dell’Amministrazione comunale, la centralità della scuola nel percorso di costruzione di una cittadinanza attiva e responsabile. Affiancando all'attenzione e alla cura delle strutture e dei servizi grande attenzione al processo di integrazione degli alunni stranieri e il sostegno alle progettualità che arricchiscono e ampliano l’Offerta formativa. Certamente non mancano i motivi di preoccupazione e le criticità: stiamo attraversando una lunga fase di crisi dell’economia con pesanti ripercussioni anche sotto l’aspetto sociale e culturale.

La scuola vive in questo contesto, amplificando tuttavia le aspettative e le sfide per un futuro migliore, soprattutto per i nostri ragazzi. Un modo per rispondere a queste sfide è quello di rinnovare la passione all’insegnamento, la motivazione allo studio, la curiosità e il rispetto degli altri. Una scuola aperta al confronto con le diverse culture, inserita coerentemente nel proprio territorio, capace di accoglierne gli stimoli e di valorizzarne le vocazioni culturali, storico-economiche e sociali che emergono dalla società. Per rispondere a queste sfide è necessario costruire insieme, Istituzioni e mondo della scuola, una collaborazione che alimenti le responsabilità reciproche e le sinergie e favorisca la fiducia e la serenità di tutti coloro che nella scuola lavorano, a cominciare dai ragazzi che vi costruiscono il proprio futuro
”.



Borini e Urbinati

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2014 alle 15:56 sul giornale del 13 settembre 2014 - 1323 letture