Falconara: il Raffaello Sanzio confermato scalo di interesse nazionale

1' di lettura 02/10/2014 - "L’Aeroporto delle Marche è stato confermato scalo di interesse nazionale". A riferirlo è il presidente della Regione, Gian Mario Spacca.

"Un riconoscimento di grande valore, - ha commentato in un post Spacca - soprattutto in questa fase di riorganizzazione per l’infrastruttura. Vedere inserito l’aeroporto tra i 26 di interesse nazionale rappresenta un elemento di sicurezza e di fiducia per la realizzazione del piano industriale elaborato dal nuovo management di Aerdorica".

Due in particolare i requisiti richiesti per essere aereoporto di interesse nazionale: ricoprire un ruolo definito all’interno del bacino e trovarsi in equilibrio economico-finanziario, anche a tendere, purché in un tempo ragionevole. "La conferma di questo ruolo per l’Aeroporto delle Marche significa - ha spiegato Spacca - che il piano industriale presentato al Ministero e ad Enac è, sotto tutti i punti di vista a partire quello economico- finanziario, credibile".

"La Regione punta all’ulteriore sviluppo dell’attività dello scalo - ha aggiunto ancora il Governatore - e ha dato mandato al presidente di Aerdorica, Giovanni Belluzzi, di approfondire l’interesse di investitori ad entrare nella società. La conferma dell’interesse nazionale renderà più solido e agevole questo percorso di rilancio".

Spacca commenta, dunque, positivamente i contenuti del nuovo Piano nazionale degli aeroporti adottato dal Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi. Per definire il ruolo degli scali, inoltre, il territorio nazionale è stato suddiviso in dieci bacini di traffico che avranno ognuno un aeroporto strategico di riferimento. Unica eccezione per il bacino Centro-Nord che ne ha due: Bologna e Pisa-Firenze. L’Aeroporto delle Marche è stato inserito nel bacino centro-Nord.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2014 alle 10:17 sul giornale del 03 ottobre 2014 - 2173 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/0ts





logoEV
logoEV