Marcia della pace Perugia-Assisi. Gli studenti della Leopardi consegnano la lettera a Milani

Marcello Milani, Presidente del Consiglio Comunale 2' di lettura Ancona 18/10/2014 - Gli alunni della 2°G della scuola Media Leopardi, simbolicamente in rappresentanza di tutti gli studenti anconetani, hanno affidato questa mattina il messaggio e l’adesione alla Marcia della Pace Perugia-Assisi al presidente del Consiglio comunale, Marcello Milani che lo consegnerà domenica prossima agli organizzatori dell’iniziativa che dal 1961 richiama l’attenzione del mondo intero sui principi di pace e fraternità.

Anche Ancona, infatti, parteciperà domenica 19 ottobre 2014 alla Marcia per la pace da Perugia ad Assisi. Migliaia di persone, famiglie, scuole, associazioni ed Enti Locali si metteranno in cammino contro tutte le guerre, quelle fatte di tagliagole, di bombardamenti e quelle meno visibili, ma non meno crudeli, che si combattono in campo economico e finanziario con mezzi altrettanto distruttivi di vite, di famiglie, di imprese. Ancona sarà presente, attraverso la partecipazione del presidente del Consiglio comunale, Marcello Milani e con la lettera dei ragazzi che questa mattina lo stesso presidente, accompagnato dall’assessore alle Politiche Educative, Tiziana Borini e alla presenza della professoressa Tonini, hanno ricevuto dagli studenti.

“Si tratta di un atto simbolico – ha detto il presidente del Consiglio Comunale – di cui voglio farmi portavoce e che sta significare la sensibilità e l’attenzione che i giovani hanno per queste tematiche, in un momento di grave crisi internazionale. Dobbiamo lavorare per costruire un percorso di pace che prenda le mosse dalla nostra realtà quotidiana e ci renda consapevoli che la pace è un obiettivo che può essere raggiunto attraverso un lavoro costante di mediazione dei conflitti e di apertura al dialogo e all’accoglienza dell’altro diverso da sé. Ecco perché abbiamo coinvolto anche il mondo della scuola in questo percorso di crescita e consapevolezza civile” conclude Milani. I ragazzi della Leopardi hanno sottolineato come “spetti ad ognuno di noi essere portatori di pace ogni giorno e come la pace sia un valore che vada curato sin dall’infanzia rifiutando ogni forma di violenza, combattendo il desiderio di dominio e prevaricazione sull’altro”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2014 alle 00:45 sul giornale del 18 ottobre 2014 - 2092 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aafQ





logoEV