Nuove dimissioni dal NCD ad Ancona. "Anche il NCD ha cancellato la speranza al ceto medio"

Nuovo Centro Destra 2' di lettura Ancona 21/10/2014 - Con entusiasmo, orgoglio e rinnovata passione abbiamo partecipato e aderito al progetto politico dove Alfano, Lupi, Quagliariello, Lorenzin....avevano garantito la costruzione di un partito che dal basso edificava la vera democrazia partecipata e le conseguenti scelte o decisioni politiche per meglio rappresentare in particolare il ceto medio.

Il NCD doveva far dimenticare la impronta padronale vissuta da molti di noi con difficoltà in Forza Italia. Tale progetto si è svanito in pochi mesi. La scelta responsabile di sostenere il governo Renzi è divenuta di fatto una condizione mortificante per il ruolo del NCD per la tradizione popolare, democratico-liberale e per i valori che ci distanziano dalla sinistra. Il nostro elettorato è scomparso, la nostra proposta politica e stata soffocata sino al punto che Renzi non ha mai citato il sostegno al governo di coalizione svolto dal NCD. I nostri ministri sono stati costretti a correre dietro alle decisioni o annunci che Renzi fornisce direttamente agli italiani. Quanto detto non vuole essere una offesa in particolare ai ministri Lorenzin e Lupi ma purtroppo questa e l'amara percezione.

Le vicende che hanno coinvolto il NCD delle Marche è la riprova che il partito si è adagiato nel sistema gestionale già vissuto in F.I. Il coordinatore nazionale Quagliariello ha risolto la vicenda Bugaro indicendo una conferenza stampa in Ancona senza aver prima convocato il Direttivo Regionale dove Brugiamolini e Martino ne facevano parte insieme al nostro Presidente di circolo Giorgio Leoni.

Abbiamo avuto pazienza sino ad oggi aspettando uno straccio di invito per dire la nostra ed anche verificare una parvenza di democrazia. Nel silenzio assoluto, con un certo dispiacere sciogliamo il nostro circolo, lasciamo delusi il NCD e dichiariamo però la nostra passione politica di "cittadini Liberi e Forti" che continueremo a svolgere in un contenitore culturale.

Il Presidente del Circolo Liberi e Forti di Ancona: Giorgio Leoni, Nedo Brugiamolini, Lucio Martino, Flavio Baiocchi, Marco Alba, Angelo Burdo, Bruno Gironi, Bruno Belfiori, Walter Piersanti, Cristiano Belfiori, Fernando Frontini






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2014 alle 16:31 sul giornale del 22 ottobre 2014 - 1445 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, bugaro, ncd, nuove dimissioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aanJ





logoEV
logoEV
logoEV