Il Consiglio comunale condanna le violenze di Roma, ma dice si al Jobs Act di Renzi

Consiglio comunale Ancona 1' di lettura Ancona 30/10/2014 - Il Consiglio comunale condanna le violenze contro gli operai dell'acciaieria di Terni e si esprime a favore del Jobs Act di Renzi.

Non è arrivata nessuna delibera di giunta al voto, la seduta dell'aula è stata perciò dedicata alle mozioni dei consiglieri comunali, con un ampio capitolo dedicato alle politiche del lavoro. Quattro i documenti sul tema dell'occupazione messi in discussione. Respinto quello del M5S a difesa dell'articolo 18 dello statuto dei lavoratori e quello di Tombolini (60100) per il rispetto dei sindacati, la maggioranza invece ha accolto l'ordine del giorno proposto da Sel che chiede al governo di fare chiarezza sui disordini di Roma. Il testo è passato con il solo voto contrario del gruppo La Tua Ancona. «Esprimiamo solidarietà agli operai, ma anche ai poliziotti. La manifestazione era stata autorizzata in forma statica ed è debordata in un corteo verso la stazione – spiega Italo D'Angelo -. Questa maggioranza dimostra la sua confusione, non sapendo se appoggiare il governo Renzi o no».

Approvato a maggioranza anche il documento del Pd che chiede alla Camera dei Deputati di varare le misure sul Jobs Act già votate al Senato. «Non ci siamo fermati alla speculazione politica sull'articolo 18, il Jobs Act è altro e molto di più» commenta Diego Urbisaglia (Pd), primo firmatario della mozione insieme con il capogruppo Pistelli. Tra gli atti approvati anche le mozioni di Mandarano (Pd) per migliorare la viabilità e i marciapiedi di Passo Varano, quella di Polenta (Verdi) per l'illuminazione a led delle strade, respinta invece la mozione di Tombolini (60100) per salvare i padiglioni della Fiera.


di Emanuele Garofalo
    redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2014 alle 23:32 sul giornale del 31 ottobre 2014 - 1522 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, consiglio comunale di ancona, articolo, Emanuele Garofalo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aaPJ





logoEV
logoEV