"Dalla Legge di Stabilità segnali importanti anche per il nostro territorio"

Emanuele Lodolini, parlamentare 4' di lettura Ancona 01/12/2014 - Si sta svolgendo in queste ore nell'Aula di Montecitorio, la discussione e le relative votazioni sulla legge di stabilità e sul bilancio dello Stato. “Obiettivo della Stabilità – commenta l’On. Emanuele Lodolini - è sostenere la crescita, per dare quella svolta necessaria al Paese per uscire da tre anni di recessione e ora da una condizione di stagnazione”.

“L’impianto della proposta del Governo inverte, in modo importate, il trend costate di crescita effettiva del carico fiscale degli anni che abbiamo alle spalle e lo fa a partire dal lavoro, sia sul versante dei lavoratori che delle imprese” commenta il deputato anconetano, componente della Commissione Finanze. Importanti sono infatti le opportunità e le novità contenute nel disegno di legge di stabilità di cui beneficerà il nostro Paese e che potranno essere colte, in particolare, anche dal territorio anconetano. Di particolare rilevanza le novità introdotte in materia di incentivi fiscali meglio conosciuti come ecobonus.

“Anche per il prossimo anno è confermato l’ecobonus con l’aliquota più alta, al 65%, per il risparmio e l’efficientamento energetico degli immobili, estendono su proposta del PD anche agli interventi di messa in sicurezza e di adeguamento antisismici, inizialmente non previsti dalla manovra. Inoltre la detrazione del 65%, sempre su iniziativa PD, si applicherà anche alle spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari, inserendo dunque tali prodotti nell’ambito dell’efficientamento energetico degli edifici”. Per il settore alberghiero, rilevante per il comparto turistico del nostro territorio, è previsto, in aggiunta al credito di imposta per ristrutturazioni già approvato quest'anno con il decreto "valore cultura”, un credito di imposta per hotel ed esercizi ricettivi che mettano a disposizione dei propri clienti un servizio gratuito di velocità di connessione pari ad almeno 1 megabit/s in download. L'obiettivo è quello di aprire la strada al wi-fi gratuito in Italia. “Un passo in avanti – commenta Lodolini – in direzione della digitalizzazione degli esercizi ricettivi per sostenere la competitività del sistema turistico”, perché “poter utilizzare il wi-fi durante il viaggio, negli hotel o in albergo sta diventando sempre più una condizione imprescindibile nella scelta del luogo in cui soggiornare, sia nei viaggi di lavoro che in quelli turistici”.

"Ma il nostro tessuto produttivo – aggiunge Lodolini - potrà cogliere anche le occasioni rappresentate dal finanziamento per 130 ml. nel 2015 del sostegno alle esportazioni del Made in Italy, o dal rifinanziamento della legge Sabatini così come di tutti gli sgravi ed incentivi per le imprese già previsti dal testo originario". C’è poi tutta la partita riferita alla riduzione degli obiettivi del patto di stabilità interno.

“Per gli enti locali – precisa Lodolini – è stato previsto l’aggiornamento della base di riferimento per il calcolo dell’obiettivo del patto di stabilità interno in termini di saldo finanziario insieme ad una riduzione degli obiettivi finanziari del patto stesso”.

“In particolare si è disposto che i saldi obiettivo dei singoli enti possano essere rideterminati entro il 31 gennaio 2015, al fine di tenere conto sia delle maggiori funzioni assegnate alle città metropolitane, dei maggiori oneri connessi agli eventi calamitosi, degli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici, nonché degli interventi di messa in sicurezza del territorio, dei maggiori oneri connessi all’esercizio della funzione di ente capofila, di quelli relativi a sentenze passate in giudicato a seguito di procedure di esproprio o di contenziosi connessi a cedimenti strutturali”. Altro intervento rilevante è quello che consente l’esclusione dall’assoggettamento al patto di stabilità interno per i Comuni istituiti a seguito di fusione a decorre dall’anno 2011 in poi, fino a tutto il quarto anno successivo alla fusione stessa. “Di fatto – conclude Lodolini – abbiamo lavorato per alleggerire l'impatto della manovra sui comuni, che si sostanzia, rispetto al testo iniziale in misure che consentono una maggiore flessibilità, gradualità ed autonomia nella gestione sia delle politiche di riduzione e razionalizzazione della spesa che in quelle di investimento. Importante per i Comuni è anche la previsione di mutui per investimenti con oneri per interessi a carico dello Stato".

"La speranza più attesa – conclude Lodolini - è che il nostro territorio, come il resto del nostro Paese, sappia cogliere e far proprie queste e altre opportunità contenute nel disegno di legge di Stabilità che ora passa al Senato per l'esame e l'approvazione definitiva".


da On. Emanuele Lodolini
parlamentare Pd





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2014 alle 01:26 sul giornale del 01 dicembre 2014 - 1137 letture

In questo articolo si parla di emanuele lodolini, roma, ancona, pd, parlamentare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acin