contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Sfila ad Ancona il corteo di protesta. Tra studenti, lavoratori e centri sociali. Una gallery

1' di lettura
2968

Il corteo sfila per le vie del centro, venerdì mattina, per dire no al Jobs Act, alla legge di Stabilità, così come alle misure di scuola e istruzione che, a loro avviso, cancellano diritti e tutele di studenti e di lavoratori.

Oltre alla Cgil, le associazioni studentesche con circa circa 300 studenti provenienti da tutte le Marche hanno preso parte anche i centro sociali marchigiani. Si è sfilato da Corso Carlo Alberto a Piazza Cavour passando anche per il Porto e per la Prefettura. Appesi anche striscioni davanti a Palazzo del Popolo e nelle mura nei pressi di Porta Pia.

Presente anche una rappresentanza di SEL e la parlamentare marchigiana Lara Ricciatti. “Le misure che il governo Renzi sta adottando per contrastare la crisi - aveva detto all'indomani della manifestazione la Ricciatti - sono insufficienti quando non dannose. Per questo ritengo doverosa la mia partecipazione al fianco dei sindacati, per mandare un messaggio forte al governo”.

Numerose le forze dell'Ordine dispiegate nell'occasione tra cui la polizia e guardia di finanza in assetto antisommossa.





Questo è un articolo pubblicato il 12-12-2014 alle 16:44 sul giornale del 13 dicembre 2014 - 2968 letture