contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Antenna a Collemarino, il Sindaco Mancinelli “Farò il possibile per trovare un nuovo sito”

3' di lettura
2021

Valeria Mancinelli

Si è svolto giovedì sera l'atteso confronto, al Circolo “Il Gabbiano”, fra i cittadini del quartiere di Collemarino-Palombina e l’Amministrazione Comunale. Al vaglio della serata anche la spinosa questione dell’istallazione dell’antenna Wind. Quest'ultima, che dovrà sorgere nella rotatoria del centro abitato, è stata nei al centro delle polemiche con tanto di costituzione di un comitato cittadino che ha già raccolto 1500 firme contrarie ai lavori.

Presente il Sindaco Mancinelli e gli Assessori Foresi, Sediari e Urbinati che hanno in una prima fase ricostruito le diverse fasi del Piano delle Antenne, discusso nel 2008 con due consigli comunali ad hoc e poi approvato nel 2010 dove sono stati ufficializzati i siti in cui costruire le diverse antenne; le compagnie telefoniche potevano da quel momento, dietro autorizzazione, costruire l’impianto.

La questione dell’antenna di Collemarino, è già dall’estate scorsa sotto osservazione dell’Amministrazione guidata dalla Mancinelli, che, attraverso i consiglieri Tripoli, Pelosi e l’Assessore Sediari tentano di trovare una soluzione con la compagnia Wind affinché si potesse individuare una nuova collocazione. Infatti la compagnia telefonica ad oggi è in regola con tutti i permessi per l’istallazione, come conferma il Sindaco Valeria Mancinelli che sottolinea come “dal punto di vista giuridico, la Wind ha tutti i diritti ad installare l’antenna e l’ARPAM ha già approvato il progetto dal punto di vista dell’inquinamento elettro magnetico; ora smontare giuridicamente questa situazione non sarà facile ma già da mesi ci stavamo provando".

L’Amministrazione continua il Sindaco “ha più volte cercato una soluzione, innanzitutto cercando una conciliazione amichevole ma non ci sono stati segnali di cambiamento, così abbiamo deciso di inviare la lettera dei giorni scorsi in cui si indicava la revoca unilaterale del contratto. Inoltre abbiamo già presentato un procedimento variante che potrà essere discussa ed approvata all’inizio del prossimo anno, cercando di individuare una soluzione che sia condivisa con i cittadini, l’ARPAM e l’Amministrazione”.

Numerosi sono stati gli interventi da parte del pubblico, anche da i toni accesi con non pochi scontri verbali fra Sindaco e cittadini che chiedono un impegno immediato per la salvaguardia della salute dei cittadini soprattutto per la residua distanza fra l’antenna e le abitazione e delle scuole, ma anche per l’impatto estetico di certo non gradevole al colpo d’occhio.

Il Sindaco ha congedato i circa 150 intervenuti, confermando il proseguo dal punto di visto giuridico e con l’attuazione al più presto della variante e dando appuntamento ai primi giorni del prossimo anno con i tecnici dell’ARPAM così da illustrare eventuali danni alle persone e cercare di individuare un sito alternativo. Non sono mancate anche digressioni al tema dell’antenna riguardo l’assegnazione delle “case popolari” dove l’Assessore Sediari ha illustrato le nuove future abitazioni e la questione dell’igiene pubblica dove il Sindaco ha invitato la cittadinanza ad un maggiore senso civico e collaborazione da parte dei cittadini.





Valeria Mancinelli

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2014 alle 16:19 sul giornale del 20 dicembre 2014 - 2021 letture