contatore accessi free

Falconara: auto si ribalta in Superstrada, paura per una 29enne di Chiaravalle

1' di lettura 21/01/2015 - Traffico in tilt mercoledì mattina lungo la Superstrada 76 nel territorio comunale di Falconara dove, attorno alle 8:05, un’auto con a bordo una ragazza di Chiaravalle si è ribaltata a seguito di un incidente stradale.

La Lancia Y condotta dalla 29enne chiaravallese A.C., che stava procedendo nella corsia di destra in direzione Ancona, giunta al km 73+950 è stata urtata dalla Citroen C3, condotta dalla 43enne jesina S.C., che procedeva nella corsia di sinistra in direzione Pesaro.

Infatti, come appurato dalla Polizia Stradale di Senigallia intervenuta per i rilievi, per cause ancora da chiarire la Citroen, proprio nel momento in cui le due auto erano affiancate, ha invertito la direzione di marcia invadendo l’altra corsia. Inevitabile quindi l’urto tra la fiancata destra della C3 e quella sinistra della Lancia Y.

Nell’impatto, l’auto condotta dalla jesina ha terminato la corsa poco dopo mentre la Lancia, terminata contro il new jersey centrale, è rimbalzata al centro della carreggiata ribaltandosi.

Immediatamente soccorsa, la 29enne è stata aiutata ad uscire dall’abitacolo ed affidata alle cure dei sanitari che l’hanno accompagnata in ambulanza all’ospedale regionale di Torrette. Per lei lesioni di media entità. Illesa invece la 43enne jesina.

Sul posto, oltre i sanitari e la Polizia Stradale di Senigallia, sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Ancona ed una pattuglia della Polizia Stradale di Jesi. Inevitabili i disagi alla circolazione. In attesa della rimozione dei mezzi e della riapertura totale della strada, si sono create lunghe code.








Questo è un articolo pubblicato il 21-01-2015 alle 15:31 sul giornale del 22 gennaio 2015 - 4233 letture

In questo articolo si parla di cronaca, chiaravalle, jesi, polizia stradale, falconara marittima, ambulanza, 118, Sudani Alice Scarpini, vigili del fuoco di ancona, polizia stradale di senigallia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aeiC

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici





logoEV
logoEV