contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Giornata della Memoria. Anche Ancona ricorda: tra riflessioni ed un concerto indiretta Rai su Radio 3

4' di lettura
2630

Giornata della memoria

Il 27 gennaio di quest’anno saranno passati 70 anni dalla liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, simbolo dello sterminio che annientò milioni di ebrei nell’ultimo conflitto mondiale.

Per questa giornata sono previste diverse iniziative, patrocinate dall’Amministrazione comunale, e che culmineranno alle ore 20,30 quando nella Sala grande del Teatro delle Muse inizierà la diretta radiofonica su Rai Radio 3 condotta da Marino Sinibaldi con testimonianze e musica. Gli eventi coinvolgono la Società Amici della Musica “Guido Michelli” con Consiglio Regionale delle Marche, Giunta della Regione Marche, Comune di Ancona, Comunità ebraica di Ancona e Rai Radio3.

“Quest’anno -spiega l'assessore alla Cultura, Paolo Marasca- Ancona è sede della diretta nazionale di Rai Radio 3 che lo scorso anno ebbe luogo, sempre con una produzione nata ad Ancona, a Firenze. Il nostro teatro sarà quindi il simbolico centro di un processo di memoria fondamentale per tutto l’Occidente. Siamo orgogliosi del lavoro fatto assieme alla Comunità Ebraica e a tutti gli attori coinvolti per arrivare a un simile risultato, siamo onorati di avere con noi ospiti di assoluto spessore e di essere, con loro, il cuore della memoria collettiva di un Paese. Ogni anno il giorno della memoria diventa più importante, perché oggi sono pochi i testimoni viventi della tragedia che abbiamo attraversato, e più difficile diventa la trasmissione della storia: con le produzioni artistiche è possibile mantenere solido il ricordo, e più certa la strada del futuro”.

La giornata della Memoria si aprirà la mattina alle 10,30 nella sala del Consiglio Regionale, con una seduta aperta che vedrà la partecipazione di 120 studenti della regione. Ospiti dell’incontro: Marino Sinibaldi, appena tornato da un viaggio ad Auschwitz con seicento ragazzi della Toscana, Frida Di Segni Russi, Presidente ADEI Ancona, Gilberto Salmoni, deportato a Buchenwald, Presidente ANED, Genova. Nel pomeriggio dalle 18.00, ci si sposterà al Teatro delle Muse, al Ridotto, per un incontro con Giorgio Pressburger - noto scrittore nonché regista ed autore teatrale e televisivo -, e Laura Forti, autrice teatrale, che presenteranno la figura e l’opera di George Tabori, uno dei massimi scrittori ungheresi del Novecento, autore del dramma “I Cannibali”, su cui si basa il melologo Sopravvissuti. Laura Forti ha tradotto e messo in scena per la prima volta in Italia I Cannibali; la sua traduzione è pubblicata da Einaudi e si avvale della presentazione di Giorgio Pressburger. Nel corso dell’incontro è previsto un intervento di rav Giuseppe Laras, già Rabbino capo della Comunità ebraica di Milano, e Rabbino capo di quella di Ancona. Moderatore dell'incontro Guido Barbieri - direttore artistico Amici della Musica. Nel corso della conversazione saranno proiettati alcuni materiali visivi legati all’attività artistica di Tabori.

Alle 20,30 nella Sala grande del Teatro delle Muse inizierà la diretta radiofonica condotta da Marino Sinibaldi. L’ingresso in sala sarà consentito fino alle 20,15. Radio 3 dedica ogni anno una trasmissione al Giorno della Memoria da una città diversa: quest’anno la scelta è caduta su Ancona. Filo conduttore sarà il tema delle memorie familiari, in cui s’intrecceranno riflessioni e ricordi, con un’attenzione particolare alla trasmissione delle stesse alle future generazioni dato che i testimoni diretti stanno scomparendo. Saranno ospiti sul palco del Teatro delle Muse Gilberto Salmoni, ingegnere e psicologo, deportato nel lager di Buchenwald all’età di sedici anni, i cui genitori e la sorella furono uccisi ad Auschwitz; gli storici Ercole Sori e Luca Andreoni, che hanno studiato in modo specifico la presenza ebraica nelle Marche, lo scrittore e drammaturgo Giorgio Pressburger, Franca Foà Ascoli in rappresentanza della Comunità ebraica di Ancona, Manuela Dviri, giornalista e scrittrice residente in Israele, autrice del recentissimo Un mondo senza noi (Piemme) e Vittorio Salmoni, entrambi questi ultimi eredi di storie familiari legate alla Shoah e alla Lotta di Liberazione. Nel corso della serata sarà messo in scena il melologo Sopravvissuti, liberamente tratto da I cannibali di George Tabori, prodotto in collaborazione tra Società Amici della Musica “Guido Michelli” di Ancona, Amici della Musica di Modena, Fondazione Teatro Comunale di Modena, Società Aquilana dei Concerti Barattelli. Il lavoro nasce da un’idea del fisarmonicista Germano Scurti, con musiche originali, commissionate per l’occasione, del compositore Claudio Rastelli e sulla revisione e adattamento del testo di Tabori, di Guido Barbieri. Gli interpreti Elio De Capitani, voce narrante e Simone Maretti, una voce, Germano Scurti, bayan solista, AdM Ensemble di Modena. Biglietto gratuito da ritirare presso la biglietteria del Teatro delle Muse dal 22 gennaio.



Giornata della memoria

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2015 alle 14:09 sul giornale del 23 gennaio 2015 - 2630 letture