contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Camerano: il comune aderisce alla Stazione Unica Appaltante

2' di lettura
1298

cantiere generico

L’Amministrazione Comunale di Camerano nell'ultimo Consiglio Comunale ha aderito alla convenzione relativa al conferimento non esclusivo delle funzioni di centrale di committenza al «Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Toscana le Marche e l'Umbria».

Quest'ultimo quindi fungerà da Stazione Unica Appaltante (SUA) per tutte le procedure di gara d’appalto di lavori pubblici, di prestazioni di servizi, di acquisto di beni e forniture. Secondo il testo della convenzione, che avrà durata di 3 anni, l’ambito di operatività del «Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche» sarà per tutte quelle attività che rientrino nell'ambito delle procedure di gara e più specificatamente tutto ciò che riguarda la scelta della tipologia di procedura per la scelta del contraente, la collaborazione nella redazione del capitolato, la scelta dei criteri di aggiudicazione, la redazione di tutti gli atti di gara (bando, disciplinare, invito, obblighi di pubblicità, verifica dei requisiti etc..), l'aggiudicazione, la stipula del contratto e nel caso ce ne fosse bisogno cura i contenziosi insorti sulle procedure di affidamento.

Gli uffici Comunali dovranno comunque continuare ad effettuare un gran numero di attività, che vanno dalla nomina del Responsabile Unico del Procedimento, alla redazione e all’approvazione dei progetti e degli elaborati collegati alle procedure di gara, all'affidamento della direzione lavori e tutte le attività amministrative e di controllo nell'esecuzione dei lavori.

L'adesione alla Stazione Unica Appaltante rientra in obblighi di legge che mirano a migliorare l'efficacia delle procedure, la trasparenza, la regolarità e l'economicità nella gestione dei contratti pubblici. Questo ulteriore passaggio di “carte” però con molta probabilità innescherà nei prossimi mesi ulteriori iter burocratici che allungheranno ulteriormente tutta la procedura amministrativa che al momento veniva svolta unicamente dagli uffici Comunali. Considerato inoltre che ogni SUA dovrà operare con molti Enti Locali, tutti con esigenze e problematiche differenti, la paura e che ci sia un ulteriore rallentamento nelle procedure di affidamento.

L'utilizzo di personale di più enti, il procrastinare delle procedure amministrative e il costo delle somme da assegnare alla Stazione Unica Appaltante a totale carico dell'Amministrazione Comunale, di sicuro non garantiranno l'economicità tanto sperata. Nei prossimi giorni, non appena sarà possibile visionare le proposte di convenzione per il conferimento delle funzioni di centrale di committenza della Provincia di Ancona, si provvederà a valutare se effettuare una convenzione aggiuntiva a quella già deliberata.

Assessore Lavori Pubblici Costantino Renato



cantiere generico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2015 alle 16:41 sul giornale del 27 gennaio 2015 - 1298 letture