contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Lui con la droga, lei con i soldi. Nei guai coppietta di tunisini dopo fuga rocambolesca

2' di lettura
1755

Questura di Ancona

Lui con la droga, lei con i soldi. Nei guai per spaccio una coppietta di tunisini dopo fuga rocambolesca. E' successo nei pressi di Piazzale Italia ad Ancona.

L’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Ancona continua nella sua incessante attività di controllo del territorio e nel fine settimana ha dispiegato le sue forze in tutto capoluogo, con particolare attenzione a tutte le vie del centro cittadino, nonché alle vie di comunicazioni che adducono alla città, controllando numerosi veicoli ed un centinaio di persone tra le quali una ventina di pregiudicati.

Erano circa le 22.00 di domenica quando i Poliziotti, che stavano passando nei pressi di piazzale Italia, notavano due cittadini extracomunitari, un uomo e una donna originari della tunisia, i quali alla vista della Volante, si facevano degli strani cenni e si allontanavano prendendo direzioni diverse. Insospettiti, i poliziotti decidevano di seguire a distanza i due i quali, pensando di averla fatta franca e di aver seminato la Polizia, si riunivano in un luogo appartato e poco illuminato dove da lì a poco venivano raggiunti da un nugolo di giovani. Nel momento in cui i due tunisini passavano qualcosa ai giovani gli Agenti sopraggiungevano alle loro spalle iniziando così un inseguimento rocambolesco a piedi terminato con il fermo dei due extracomunitari.

Identificati, i due risultavano già noti agli schedari di Polizia non solo per i reati di spaccio di sostanza stupefacente ma anche perché non regolari sul territorio nazionale. Infatti, addosso al tunisino 32enne, venivano rinvenuti parecchi pacchetti di cellophane di colore trasparente contenente foglie ed infiorescenze essiccate di colore marrone, tipo marijuana, mentre la la sua compagna anch’essa tunisina classe 1984, fungeva da “cassiera” atteso che occultava sotto il suo giubbotto un borsellino nero con numerose tasche contenenti banconote in diversi tagli: 20, 10 e 50 euro per un totale di 310,00 euro. Entrambi venivano accompagnati presso gli Uffici della Questura e denunciati per spaccio di sostanze stupefacenti.



Questura di Ancona

Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2015 alle 16:22 sul giornale del 03 marzo 2015 - 1755 letture