contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Primo appuntamento 'con il Sindaco risponde'. Il sindaco annuncia i lavori per le buche e non solo

3' di lettura
1180

Il sindaco annuncia a luglio i lavori per le buche, il regolamento per il volontariato pronto e a breve all’esame del Consiglio Comunale, multe e contestazioni per abbandono rifiuti e deiezioni canine. Né manca la segnalazione di occupazione abusiva in via Marchetti.

Primo appuntamento questa mattina con “Il sindaco risponde”. Il primo cittadino Valeria Mancinelli ha risposto ai cittadini al telefono o via chat/mail dalla sede dell’Ufficio relazioni con il pubblico. L’iniziativa si ripeterà ogni quarto mercoledì del mese dalle 10 alle 12.

“Questa iniziativa completa l’insieme dei canali di dialogo con i cittadini. Oltre alle assemblee nei quartieri, oltre all’incontro settimanale su appuntamento in Comune, ora anche questo filo diretto tramite l’Urp - commenta il sindaco Mancinelli –. È piaciuta l’informazione diretta e chiara al sindaco; le persone che hanno chiamato hanno avuto un atteggiamento costruttivo ed hanno chiesto informazioni sullo stato della città. Alcuni, per esempio, non erano a conoscenza che abbiamo installato le foto trappole per arginare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti o che abbiamo avviato una collaborazione con le guardie di Legambiente per il controllo sull’abbandono delle deiezioni canine da parte dei proprietari. Ho verificato che esiste una consapevolezza diffusa da parte dei cittadini del problema delle risorse e del contesto difficile nel quale stiamo navigando”.

Nelle due ore il sindaco ha risposto ad una ventina di telefonate, una decina di mail, e quindici messaggi sulla pagina Facebook dell’Amministrazione. Argomento di questa prima giornata il decoro urbano. Sulla questione delle buche nelle strade il sindaco ha ricordato ai cittadini che sinora è stata la carenza di fondi a bloccare l’azione dell’amministrazione. Avendo però il Comune deciso di andare all’approvazione del bilancio entro il 30 aprile (anche se ancora non è noto l’ammontare dei trasferimenti statali) l’ente sarà però in grado quest’anno di attivare un mutuo di circa 3 milioni di euro che consentirà di far partire i lavori entro luglio e di avere, l’anno prossimo, almeno la metà delle strade sistemate. Il sindaco ha anche spiegato le difficoltà di bilancio, ricordando che le entrate sono diminuite, progressivamente, di vari milioni ogni anno.

Diverse le chiamate sul decoro che hanno segnalato erba non tagliata (il sindaco ha spiegato che Ancona ha numerosi spazi verdi più di altre città italiane e quindi la manutenzione rappresenta un costo importante), affissioni abusive, la presenza di transenne in via Urbino abbandonate da tempo, cassette della pubblicità per la cui regolamentazione è allo studio una apposita ordinanza. In alcuni casi sono state segnalate questioni irrisolte da tempo alle quali l’Amministrazione sta cercando di mettere mano. Il decoro della città è legato all’educazione civica e molti si sono offerti di avviare attività di volontariato civico per il quale, tra l’altro, il regolamento sarà presto all’esame del Consiglio Comunale.

Casi più particolari, come un signore che ha segnalato occupazioni abusive nella zona di via Marchetti, sono stati presi in carico dalla segreteria del sindaco. Dopo quello con il sindaco, gli incontri telefonici e via mail con gli assessori inizieranno il 2 aprile, sempre dalle 10 alle 12, con l’assessore alle Politiche sociali Emma Capogrossi.


I cittadini potranno usare il numero verde gratuito 800653413 o il numero fisso dell’Urp 0712224343, da dove potranno essere richiamati per poi parlare con il primo cittadino. Potranno anche usare la chat della pagina istituzionale di Facebook Comune di Ancona – Informacittà per ricevere risposte in tempo reale, o la mail urp@comune.ancona.it urp@comune.ancona.it Il calendario e le domande dei cittadini saranno riproposti sul sito www.comune.ancona.it insieme alle risposte degli amministratori.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2015 alle 15:58 sul giornale del 26 marzo 2015 - 1180 letture