contatore accessi free

Alle spalle un mandato d'arresto europeo. La Mobile di Ancona mette fine alla sua latitanza

polizia 1' di lettura Ancona 26/03/2015 - Aveva alle spalle un mandato d'arresto europeo. Ma dopo una breve indagine la Squadra Mobile di Ancona mette fine alla sua latitanza.

E' terminata mercoledì la latitanza del 32enne rumeno I.B.M. colpito da un mandato di arresto europeo (in gergo MAE) emesso dalle autorità rumene nello scorso febbraio per reati contro la persona concernenti la sfera familiare e pervenuto attraverso i canali dell’Interpol di Roma, organo centrale della Direzione Polizia Criminale.

I poliziotti della Sezione Criminalità Organizzata e Catturandi della Squadra Mobile di Ancona sono partiti da un semplice sospetto che il ricercato poteva trovarsi in territorio anconetano dal mometo che una persona di sua stretta conoscenza pareva fosse stata in qualche modo frequentata dal ricercato. In realtà il rumeno avrebbe potuto trovarsi in qualsiasi parte del mondo ma, i risultati delle indagini davano per certo la frequentazione di soggetti anconetani. Per verificare i fondati sospetti che erano sorti in capo agli investigatori ci sono voluti diverso servizi di appostamento e localizzazioni fino a quando, mercoledì, verso le 10 del mattino, l'uomo è stato avvistato nei pressi di un noto bar di Torrette. Per lui nulla da fare: scattano le manette che hanno messo fine alla latitanza del rumeno.

Dopo le formalità di rito avvenute all’interno degli uffici della Questura dorica, l’arrestato è stato tradotto presso il carcere di Montacuto in attesa che la Corte di Appello di Ancona si pronunci sulla richiesta di estradizione in un carcere della Romania dove l’uomo dovrà scontare 4 anni di reclusione.






Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2015 alle 12:03 sul giornale del 27 marzo 2015 - 1123 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ahgz