contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Oltre mille paia di scarpe contraffatte. Maxi sequestro al varco doganale

1' di lettura
1069

Guardia di finanza

Riportavano la scritta 'vero cuoio', ma in realtà il marchio era contraffatto. Sequestrate al varco doganale oltre mille paia di scarpe provenienti dalla Grecia.

La Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha sequestrato presso il locale scalo portuale 1090 paia di scarpe con il marchio “vero cuoio” che in realtà era contraffatto.

E' successo durante il controllo presso il varco doganale “Da Chio” di un autoarticolato condotto da un cittadino greco, appena sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia, l’attenzione degli operanti veniva attratta da un documento di trasporto di calzature che recava quale destinatario non un’impresa del medesimo settore bensì una società italiana che si occupa di logistica. I finanzieri decidevano pertanto di approfondire il controllo ed, esaminando con accuratezza la merce trasportata, constatavano che l'apposizione del marchio "vero cuoio" nella suola interna delle calzature era contraffatto. Unitamente ai funzionari doganali, hanno pertanto proceduto al sequestro delle 1090 paia di scarpe ed alla denuncia del rappresentante legale della ditta greca. Il conduttore dell'autoarticolato è stato invece ritenuto esente da qualsiasi responsabilità.

L'attività posta in essere nell'ambito portuale dorico testimonia l’attenzione dedicata dalla Guardia di Finanza al contrasto del fenomeno della contraffazione, che, oltre provocare un grave danno economico alle imprese oneste, spesso mette in pericolo la salute e la sicurezza del consumatore. Proprio in relazione a ciò, un campione di calzature verrà inviato all'Unione Nazionale Industria Conciaria per le analisi chimiche volte ad accertare l'eventuale presenza di sostanze tossiche e/o nocive ed alla determinazione dell'esatta composizione del materiale utilizzato per la realizzazione del prodotto.



Guardia di finanza

Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2015 alle 13:21 sul giornale del 27 marzo 2015 - 1069 letture