contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA

articolo
Pizzicato parcheggiatore abusivo in Largo Cappelli. Nei guai un 33enne

1' di lettura
1255

E' stato pizzicato sul fatto dalla polizia parcheggiatore abusivo. E' successo nella centralissima zona di Largo Cappelli. A finier nei guai un 33enne africano.

venerdì, in tarda mattinata, le Volanti durante il controllo del territorio, notavano in un parcheggio di Largo Cappelli, un individuo che stazionava nella via e che si adoperava ad aiutare gli automobilisti a cercare un posto per la sosta. Talmente impegnato nel suo lavoro che l’uomo non si era neanche accorto dell’equipaggio della Volante che lo teneva d’occhio. Il parcheggiatore abusivo, con un vistoso borsellino a tracolla, provvedeva a cercare un parcheggio libero e, con gesti da improvvisato vigile, indirizzava gli automobilisti che trovavano un posteggio: effettuate tutte le manovre, l’uomo si avvicinava agli autisti e chiedeva un compenso in denaro per il suo servizio.

All’arrivo dell’auto della Volante, il posteggiatore ha desistito dal suo “lavoro”, fingendo di passeggiare disinvolto lungo il marciapiede. Bloccato, gli uomini della Volante lo identificavano: un cittadino extracomunitario, originario del Nord Africa, di 33 anni, residente a Treviso, in regola con le norme sul permesso di soggiorno, sprovvisto di un documento identificativo. Accompagnato presso gli Uffici della Questura, l’extracomunitario è stato sottoposto a tutti i rilievi fotodattiloscopici e, dopo tutte le formalità di rito, veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria. In merito all’attività di parcheggiatore abusivo, lo stesso veniva sanzionato.