contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Rifugio abusivo tra i rovi sotto il Duomo di San Ciriaco. Sorpresi tre rumeni

1' di lettura
1098

Avevano costruito proprio tra rovi, sotto il Duomo di San Ciriaco, un rifugio di fortuna. Sorpresi e denunciati dagli agenti delle Volanti tre rumeni.

Alle prime luci dell’alba, gli uomini delle Volanti impegnati in un particolare pattugliamento del territorio, finalizzato al controllo di tutti quei luoghi più impervi e nascosti del capoluogo, attenzionavano anche i sottostrada che portano al duomo di San Ciriaco. Scesi dalle auto, gli agenti delle Volanti si arrampicavano sul dirupo che sale 100 metri da questa Piazza Dante Alighieri. Nonostante la zona impraticabile e oltremodo scoscesa, le Volanti ispezionavano palmo a palmo ogni anfratto, scoprendo tra i rovi, una stamberga creata con frasche, stracci e pezzi di plastica.

Immediatamente le Volanti cercavano una via di accesso alla capanna e sorprendevano nel sonno tre individui, tre cittadini rumeni, quarantenni, in Italia senza fissa dimora, i quali dormivano su giacigli costruiti con cumuli di indumenti e coperte visibilmente in pessime condizioni. Tutto intorno vi erano sparsi residui di cibo e ogni genere di immondizia maleodorante che denotava permanenza prolungato dei tre rumeni.

Identificati, sono stati portati tutti presso gli Uffici della Questura e denunciati alla competente Autorità Giudiziaria. Sono in corso tutte le indagini finalizzate a stabilire la loro permanenza sul territorio nazionale.



Questo è un articolo pubblicato il 19-04-2015 alle 19:09 sul giornale del 20 aprile 2015 - 1098 letture