contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Nella borsa tutto il kit per un restyling domestico. Nei guai due giovani

3' di lettura
1232

controlli della polizia stradale
Sono state pizzicate con in borsa tutto il kit per un restyling domestico: dai stecchiti di pittura per imbiancare i muri fino ai trapani per avvitare. Nei guai due giovani ad Ancona pizzicate in flagranza di reato dalle Volanti.

Controlli straordinari da parte della polizia di stato e di tutte le specialità. Una tre giorni non stop che promettono si ripeterà. Tra le notizie salienti troviamo l'arresto di due residenti a Senigallia, la denuncia di due donne pizzicate con materiale elettrico e non solo appena rubato e non solo. Polizia frontiera, dopo controlli a campione, ha pizzicato il 27 aprile scorso una cittadina turca che esibiva un falso passaporto belga. La donna e stata così rispedita nel paese ellenico dove proveniva. In una nave superfast inoltre l'arresto di un cittadino albanese colpito da custodia cautelare in carcere per favoreggiamento dell'immigrazione. La stradale, invece, si è concentrata dal casello di Ancona nord ed Ancona sud. Dove è stato fermato un camion cipriota poi sequestrato, 56 in tutto le persone controllate. La polizia di stato, diretta da Cinzia Grucci, ha puntato al potenziamento dei servizi a tutela del comunicazioni epistolari e degli uffici postali.

Per quanto concerne la Polfer il contributo al piano straordinario sul territorio è stato quello di estender i controlli sulle are di giurisdizione del compartimento ovvero Marche Umbria Abruzzo. Oltre alla città di Ancona passato al setaccio anche le ferrovie di Pescara con scorte sui convogli. Più di 400 le persone identificate, 13 le denunce e diverse contravvenzioni. In particolare la Polfer ha permesso di arrestare in in flagranza di reato nella tratta di Ancona e Pescara di due persone che avevano effettuato un furto nel bar freccia bianca. I due, che oggi saranno giudicati per direttissima, nell'occasione si erano impadroniti dell'incasso dopo una distrazione dell'addetto. Il furto di un centinaio di euro nello specifico avvenuto poco dopo la partenza da Ancona. A finire nei guai due giovani residenti a Senigallia. Uno nato all'estero Ed un'altro di origini Bolognesi, entrambi incensurati.

Per quanto riguarda la notte di mercoledì la squadra mobile hanno individuato la persona che aveva sottratto lo smartphone nella tabaccheria. Si tratta di un tunisino trovato con lo smartphone oggetto di refurtiva alcuni giorni fa a Pontelungo. Su di lui si indaga per ricettazione. Mercoledì poi le pantere, dirette dal Vice Questore Aggiunto Cinzia Nicolini, hanno braccato due signore che si erano impossessati, in un grosso negozio dell Baraccola, di materiali elettrici e non solo nascondendoli in una borsa. La refurtiva tutto materiale per un restyling un casa: si va da due trapani avvitatori con batteria con 12 supporti elettrici, 32 placche di colore bianco, un martello elettropneumatico completo di valigetta, tre secchi di pittura murale, un rullo e 5 spazzole per abiti. Arrestate in flagranza con aggravante di avere tolto l'antitaccheggio, le due erano già gravate da precedenti di polizia. Si tratta di una 32enne ed una 26enne rispettivamente S.P. e D.R.N. Entrambe residenti ad Ancona.





controlli della polizia stradale

Questo è un articolo pubblicato il 30-04-2015 alle 17:02 sul giornale del 02 maggio 2015 - 1232 letture