contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
articolo

VivereVerde: l'Aubrieta, un cuscinetto ricco di fiori

2' di lettura
1176

Aubrieta, pianta per bordure che crea un cuscinetto ricco di fiori.
L'Aubrieta è una bellissima pianta per bordure che crea un cuscinetto ricco di fiori.

Aubrieta hybrida cultorum

L’Aubrieta (aubrezia, aubretia) è una pianta tappezzante, poiché produce una vegetazione densa e ricca di fiori, adatta per i giardini classici e quello roccioso o i muretti a secco. Originaria dell’Europa, appartiene alla famiglia delle Brassicaceae, è una pianta perenne di tipo erbaceo, che può raggiungere un’altezza di 10 cm. Utilizzata anche per le bordature miste, forma cuscini di piccole foglie tondeggianti, grigio-verdi, coperte da una leggera peluria; dalla primavera fino alla fine dell'estate producono piccoli fiorellini a croce, di colore rosa, viola o blu.

Coltivazione in Giardino

Terreno e Impianto

Le aubretie preferiscono terreni sciolti, soffici, leggeri molto ben drenati. Queste piante amano particolarmente i terreni calcarei. Possiamo lavorare la terra andando a mescolare al terreno del nostro giardino del terriccio universale professionale in maniera tale da migliorare la tessitura e la presenza di sostanze nutritive nel terreno. Data la loro natura di piante tappezzanti, le possiamo metterle in un luogo in cui possano trovare spazio adeguato per allargarsi, fate prima una buca profonda circa il doppio del vaso dove si trova la pianta, mettete la pianta e richiudete la buca e annaffiate, per facilitare la coesione fra la zolla di radici e il suolo.

Esposizione
Preferisce l’esposizione in pieno sole, può tollerare la mezz’ombra, anche se andrà a discapito della fioritura, che sarà inferiore. Questa pianta non teme il freddo.

Irrigazione
In giardino annaffiare abbondantemente da marzo a ottobre, controllando sempre lo stato del terreno, mentre diminuiamo le annaffiature nei mesi freddi. Cerchiamo di non creare periodi di siccità troppo prolungati o ristagni idrici, molto dannosi per la pianta che può essere, in questo caso soggetta all’attacco di malattie fungine (marciume radicale).

Coltivazione in Vaso
All’interno della nostra casa è bene collocare le piante lontane da fonti di calore, dalle correnti d’aria, in una stanza ben illuminata ma non mettiamola direttamente sotto i raggi del sole e con una giusta umidità del terreno. Questo va mantenuto costantemente umido, ma non troppo inzuppato. Annaffiamo per tutto l'arco dell'anno, evitando di lasciare asciugare eccessivamente il terreno. Le piante coltivate in vaso vanno rinvasate quando le radici della pianta si sono sviluppate fino a riempire il vaso e speso fuoriescono dai fori posti sul fondo del contenitore. Ricordiamoci sempre di eliminare le parti secche, danneggiate o troppo cresciute.



... Massimiliano Cerri


Aubrieta, pianta per bordure che crea un cuscinetto ricco di fiori.

Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2015 alle 07:00 sul giornale del 29 maggio 2015 - 1176 letture