contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Piano strategico nazionale portualità, Lodolini "Oggi ci sono tutte le condizioni"

2' di lettura
929

Emanuele Lodolini, parlamentare

"Oggi ci sono tutte, finalmente, le condizioni affinché l’Italia si doti di un piano della portualità e della logistica, atteso da decenni. Il piano tiene conto di molte idee ed esigenze già fatte proprie dal Pd nel corso di un lavoro di mesi, con l'obiettivo di aiutare il sistema Italia a rafforzare i legami con le reti di trasporto dell’Unione Europea. Lo snellimento della burocrazia. Da un anno a questa parte la comunità anconetana e regionale si è sforzata di mettere in evidenza la valenza dello scalo dorico: per questo abbiamo rivendicato l’autonomia di Ancona, per storia e prospettive di sviluppo, in un quadro di coordinamento e integrazione dei porti dell'Adriatico”.

Così l’onorevole del Pd Emanuele Lodolini interviene ancora una volta sul tema della portualità dopo che ieri Consiglio dei ministri ha approvato in via preliminare, su proposta del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, il Piano strategico nazionale della Portualità e della Logistica (PSNPL), da adottarsi con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, dopo che le Commissioni competenti avranno espresso il proprio parere.

"Nel nuovo piano della portualità e della logistica - ha precisato stamani il MIT - non è contenuto alcun accorpamento definito di autorità portuali".

"Leggeremo attentamente le carte - prosegue Lodolini - ma metto le mani avanti, come Deputato del territorio, rispetto a due temi, per me, di straordinaria rilevanza. Il primo, riguarda un attento equilibrio tra la funzione di decisone strategica del Governo ed il coinvolgimento reale delle istituzioni locali e delle comunità portuali. Il secondo: se la logica del Governo è valorizzare i porti ‘core’, in una logica di sistema logistico, il porto di Ancona ci deve essere, senza accorpamenti vari, perché nella strategia dei corridoi europei è stato riconosciuto nella sua autonomia".

"È essenziale - conclude Lodolini - che sia completato il piano di investimenti previsto, per mettere in condizioni lo scalo dorico di essere pienamente operativo e competitivo. Per l'economia di Ancona e delle Marche il porto è un motore importantissimo, che genera ricchezza e lavoro per molte imprese e famiglie del nostro territori. Anche di questo, immagino, parleremo nel vertice che il Presidente Ceriscioli ha, in maniera molto opportuna, promosso per lunedì prossimo con i parlamentari delle Marche".



Emanuele Lodolini, parlamentare

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2015 alle 23:54 sul giornale del 06 luglio 2015 - 929 letture