contatore accessi free

Jesi: il gruppo spontaneo Jesi Sostenibile, 'La giunta Mancinelli contro i decibel, pregevole lavoro'

2' di lettura Ancona 27/07/2015 - Il Gruppo Spontaneo “Jesi sostenibile” esprime la propria soddisfazione per l’intesa raggiunta in Ancona tra associazioni di commercianti e cittadini, riguardo alla situazione abbastanza complessa di Piazza Del Papa.

Un accordo in cui l’Amministrazione Comunale di Ancona ha giocato un ruolo primario e di pregevolezza assoluta, ben assistita da associazioni di categoria con una marcia in più e dai cittadini responsabili e propositivi.

Da sottolineare altresì che la Giunta Mancinelli, con in prima persona Il vice Sindaco, si farà carico di risolvere l’annosa quanto fastidiosa e becera questione dei decibel in uscita, mentre a Jesi non solo non se ne parla, ma se proprio non se ne può fare a meno è il cittadino che dovrà farsi carico di chiamare l’Arpam, con risultati non proprio soddisfacenti.

Può capitare infatti che il cittadino chiami a coppe e che L’Arpam risponda a spade. In soldoni: i controlli possono essere svolti in occasioni sbagliate, cioè quando le percussioni latitano e c’è la musica soft. Ma il quadro non sempre è desolante, anche nei piccoli comuni comincia a fiorire una sensibilità antirumore.

Ad esempio, Cerreto d’Esi: campane con il silenziatore. Niente rintocchi dal tramonto all'alba. Tutto il contrario della nostra città dove fioriscono discoteche a cielo aperto supportate da ben 75 db se non di più!

Jesi sostenibile, nella piena consapevolezza che la tutela del decoro sia un obiettivo da condividere tra tutti gli attori del tessuto sociale cittadino, che il non corretto uso delle aree pubbliche voglia significare privazione dell’altrui diritto alla quiete, alla quotidiana mobilità, ad un ambiente sano e sicuro e che debba richiedere percorsi condivisi di politiche integrate per la sicurezza e il rispetto delle regole di civile convivenza; che le attività di intrattenimento e a carattere culturale rappresentino comunque una ricchezza per la città, rafforzando l’animazione del territorio e le occasioni di socialità, purché vengano rispettati i diritti dei residenti; considerato che è opportuno estendere le buone pratiche ad un gran numero di città marchigiane, chiederà un incontro al Sindaco Mancinelli affinché possa intercedere presso il Sindaco di Jesi a che il problema possa prendere una piega diversa da quella attuale, magari mutuando i punti cardini dell’accordo per Piazza del Papa. Lo stesso farà col presidente dell’Anci Marche affinché la sua associazione affronti il problema su scala allargata e, partendo dal buon esempio anconetano, possa trovare le soluzioni adeguate alla “quaestiones” jesina.






Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2015 alle 16:02 sul giornale del 28 luglio 2015 - 816 letture

In questo articolo si parla di jesi, movida, ancona, cerreto d'esi, decibel, piazza del papa, jesi sostenibile, giunta mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/amvC





logoEV
logoEV
logoEV