La Nottenera 2015 al Porto Antico, una Babele della creatività

3' di lettura Ancona 05/08/2015 - Esistono dei luoghi censurati, spazi del rimosso che, una volta restituiti alle comunità, esplodono di significato e rivelano l'identità più profonda della città. Così è successo ad ‪Ancona‬ e al suo vecchio porto, tornato accessibile grazie all’abbattimento delle reti che separavano la città dal mare.

Grazie alla collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ancona, il 6 e 7 agosto l’area portuale della città è protagonista dell’anteprima di Nottenera 2015, il festival dedicato ai linguaggi creativi contemporanei che si terrà a Serra de’ Conti sabato 22 agosto. A poche settimane dall’evento, per la città di Ancona e in collaborazione con l’artista multimediale Alessio Ballerini, il festival curato dall’associazione culturale Nottenera e dal Comune di Serra de’ Conti offrirà un’anteprima dedicata al paesaggio sonoro marittimo dell’area portuale. Venerdì 7 agosto al Lazzabaretto di Ancona, alle ore 22.00, Alessio Ballerini in collaborazione con l’ensemble di laptop dei partecipanti al workshop “Beautiful Ground: Sea Soundscapes”, racconterà il porto vecchio di ‪Ancona‬ con una performance collaborativa ad improvvisazione controllata.

Alla performance elettroacustica si affiancheranno interventi di danza a cura di Hexperimenta di Stefania Zepponi che, con un sistema improvvisativo ad accumulazione, cercherà di sostanziare nel corpo i suoni prodotti. L’evento sarà ospitato nella serata dedicata alle arti performative “Without Wall” promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune Ancona in collaborazione con Arci Ancona. “Without Wall” (ad ingresso libero) si aprirà alle ore 20,30 con la coreografa Martina Ferraioli, con -MI- un primo studio ispirato a “l’hanami”, che in giapponese letteralmente significa ammirare i fiori, la loro bellezza effimera. Proseguirà Stefano Tosoni, con “Goal”, monologo che parla del “calcio”, non quello patinato dei grandi campioni, ma quello primitivo, sporco, vero, puro.

A seguire, la danza contemporanea con la compagnia Hunt di Civitanova, guidata da Giosy Sampaolo, con una performance intrigante e provocatoria tra immobilità e occupazione urbana. Infine, alle ore 22, l’anteprima di Nottenera. Il workshop “Beautiful Ground: Sea Soundscapes”, condotto da Alessio Ballerini, mira alla creazione di un gruppo che realizzerà, tramite la pratica delle soundwalks (passeggiate sonore) e avvalendosi di registratore digitale e microfoni, una mappatura sonora della vecchia area portuale di Ancona. I partecipanti al workshop saranno guidati in un tour dove campioneranno il paesaggio sonoro del territorio oggetto di studio ed impareranno ad ascoltarne i dettagli e a metterli in relazione al contesto di origine svelando le trame che legano ogni suono al suo territorio fisico e culturale. Le registrazioni audio effettuate verranno poi utilizzate dagli stessi iscritti al workshop che, sotto la guida del docente, formeranno un ensemble di laptop con i quali poter manipolare il materiale in tempo reale durante la performance serale del 7 agosto. I Luoghi, intesi come depositari di senso e di identità, saranno il fil rouge attorno al quale si articola l’intera proposta artistica di Nottenera 2015, la cui nona edizione si terrà a Serra de’ Conti sabato 22 agosto; per una notte intera, la cittadina spegnerà le luci ed accenderà inediti percorsi all’insegna della creatività e dell’arte, con artisti internazionali e giovani talenti delle Marche.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2015 alle 10:53 sul giornale del 06 agosto 2015 - 1202 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, serra de' conti, nottenera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amSd