Notte Nera alla Mole, Marasca: "Punto fermo sulla scena creativa e culturale della Regione"

paolo marasca 1' di lettura Ancona 06/08/2015 - In merito al progetto culturale Notte nera presentato questa mattina ad Ancona, e che interessa anche uno spazio del capoluogo - la Mole Vanvitelliana - la dichiarazione dell'assessore alla Cultura del Comune di Ancona Paolo Marasca.

“La Notte Nera di Serra de’ Conti è un punto fermo della scena culturale e creativa della Regione e si contraddistingue per la messa in relazione di un territorio ricco di storia e di patrimonio artistico e ambientale con i linguaggi del contemporaneo. L’evento si è contraddistinto negli anni per la qualità degli spettacoli e delle proposte, e anche per aver saputo mettere in rapporto artisti, operatori, creativi e associazioni di tutto il territorio. Da qualche tempo la Mole Vanvitelliana di Ancona ospita un’anteprima della Notte Nera, e lo facciamo anche quest’anno con una due giorni che unisce ricerca, spettacolo e paesaggio. Si tratta di una connessione che abbiamo intenzione di sviluppare: il capoluogo, in quanto tale, è attore principale nei percorsi del contemporaneo all’interno della Regione e con l’amministrazione di Serra de’ Conti stiamo ragionando su una partnership che amplifichi ulteriormente la portata di Notte Nera, basandosi sulle bellissime e uniche location di un borgo, Serra de’ Conti, e di un monumento, la Mole, che è al servizio dei linguaggi contemporanei di tutte le Marche”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-08-2015 alle 15:37 sul giornale del 07 agosto 2015 - 833 letture

In questo articolo si parla di cultura, ancona, comune di ancona, assessore, paolo marasca, marasca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amVN





logoEV