Falconara: minacce e violenze contro gli assuntori di stupefacenti. Nuovo arresto nella rete dello spaccio del cuoco di Castelferretti

1' di lettura 20/08/2015 - Minacciavano e picchiavano un ragazzo di Castelferretti per ottenere i soldi provenienti da un’attività di spaccio.

Le indagini del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Ancona, iniziate qualche mese fa proprio su segnalazione della vittima sono giunte a una svolta mercoledì. In serata, infatti, i militari dell'arma hanno arrestato il 24enne anconetano M. S. Per lui è scattata la misura di custodia cautelare in carcere. Ma il giovane spacciatore non agiva da solo.

Dalle perquisizioni di alcuni degli indagati è emersa l’esistenza di una rete di spaccio messa in piedi tra l’aprile 2014 e il luglio 2015, all’interno della quale i venditori minacciavano e mettevano in atto violenze contro gli acquirenti pur di recuperare il denaro. È risultato così collegato a questo arresto quello del 19 luglio scorso quando i Carabinieri del Norm di Ancona hanno rinvenuto nella casa di un cuoco di Castelferretti circa 50 grammi di cocaina.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 20-08-2015 alle 13:27 sul giornale del 21 agosto 2015 - 658 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, carabinieri di Ancona, falconara marittima, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anj0





logoEV