contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Lodolini a sostegno delle fusioni tra Comuni

2' di lettura
1113

Emanuele Lodolini

Non solo sono un grande sostenitore della fusione dei Comuni ma ho avuto anche l'onore di accompagnare quella che è stata poi l'esperienza pilota delle Marche, ovvero la nascita del Comune di Trecastelli. Ne sono un sostenitore per una questione di efficacia e efficienza della pubblica amministrazione, perché occorre semplificare, risparmiare, offrire nuove opportunità di investimenti, qualificare ulteriormente i servizi per i cittadini e per le imprese.

Vi sarebbero ingenti risparmi strutturali annui nei costi di gestione, che si aggiungerebbero a potenti benefici temporanei (esenzione quinquennale dal patto di stabilità, contributi regionali e statali). Potremmo investire di più e dare ai cittadini e imprese servizi migliori. Alla sfida delle fusioni il Pd e i suoi amministratori non devono sottrarsi. Sono convinto che sia preferibile e saggio giocare d'anticipo, senza attendere provvedimenti dall'alto.


Per risparmiare risorse sui cosiddetti costi espliciti, che solo in parte riguardano la politica e molto di più hanno a che fare con l'organizzazione degli uffici e la burocrazia (e con le economie di scala che da 'piccoli ' non si possono attivare) si dovrebbero creare comuni molto più grandi degli attuali. Se poi si considerano i 'costi impliciti', che spesso sono una zavorra ancora più pesante, i vantaggi diventano ancora maggiori. Si tratta dei costi legati allo sviluppo a cui si rinuncia quando il Comune è troppo piccolo o non ha competenze adeguate, quando la sua capacità di agire è poca cosa, quando i tempi si allungano perché per andare avanti è necessario l'accordo di altri Comuni o di altri enti o quando gli ambiti sono troppo ristretti per un approccio strategico che potrebbe davvero risolvere i problemi.



Emanuele Lodolini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2015 alle 15:47 sul giornale del 16 ottobre 2015 - 1113 letture