contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Alla missione di Confindustria in Albania nuove opportunità per le aziende

3' di lettura
1531

Un successo l’iniziativa promossa dalla Piccola Industria di Confindustria Ancona: una missione economica in Albania, supportati dall’ICE locale, con incontri B2B dedicati ai settori energia, ambiente, impiantistica e filiera delle costruzioni.

Dal 22 al 24 ottobre scorsi, una delegazione di aziende marchigiane ha trascorso una due giorni nel paese balcanico, sommando alle visite aziendali anche la visita alla fiera internazionale “Energia e Costruzioni”, che rappresenta la principale manifestazione del comparto in Albania. Sei le aziende coinvolte nella missione: Diasen srl, G.I.&E.spa, Mediterranea Service srl, Comeca srl, Antos srl, Studio Botta & Associati srl - Enerlab. “La scelta di organizzare una missione in Albania – spiega Diego Mingarelli, Presidente Piccola Industria Confindustria Ancona e Confindustria Marcheha svariati motivi. Prima di tutto è un Paese che seppure piccolo (3 milioni di abitanti) ha un mercato in grande crescita e ricco di potenzialità; a questo aggiungiamo il fatto che non ci sono barriere linguistiche importanti, visto che la conoscenza della lingua italiana è molto diffusa, e non ultimo la facilità logistica con cui il Paese è raggiungibile dalla nostra regione”.

Il successo di questa missione - continua Mingarelli - è stato nel format che abbiamo scelto e che contiamo di replicare presto anche su altri mercati. Missioni piccole, snelle, che uniscono due asset essenziali quando ci si affaccia per la prima volta su un mercato estero: gli incontri con imprenditori da un lato e la visita a una fiera locale dall’altro. In particolare il valore aggiunto degli incontri organizzati con l’efficiente supporto, sia organizzativo che linguistico, dell’ICE di Tirana, è stato quello di averli organizzati presso le aziende e non, come spesso succede, in alberghi o strutture esterne. Aver avuto la possibilità di toccare con mano il mondo produttivo è stato un plus essenziale per tutti i partecipanti che hanno trascorso un’intensa giornata di lavoro visitando le aziende locali. In secondo luogo la visita alla Fiera Energia e Costruzioni, che seppur piccola rappresenta la principale manifestazione del comparto in Albania, ci ha consentito di conoscere meglio il mercato, creare relazioni, e incontrare in quella sede personaggi importanti, come il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture albanese”.

Un settore particolarmente interessante che è stato esplorato dai partecipanti alla missione è quello energetico: il progetto TAP (Trans Adriatic Pipeline) porterà il metano in Albania. Lo sviluppo della metanizzazione aprirà importanti prospettive e creerà opportunità di business per molte aziende. Esserci sarà determinante. Come anche la gestione dei rifiuti, ancora agli albori. “Stiamo lavorando per replicare questo format vincente anche su altri mercati che possono essere interessanti per le nostre imprese – conclude Mingarelli - mercati che, come quello albanese, sono geograficamente vicini e a portata delle piccole e medie realtà marchigiane, anche quelle che si stanno affacciando da poco all’estero”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2015 alle 17:30 sul giornale del 29 ottobre 2015 - 1531 letture