Omicidio di via Crivelli: malore per Antonio Tagliata a Camerino

Carcere di Camerino 1' di lettura Ancona 11/11/2015 - Un malore prima dell'udienza di convalida del fermo. Questo il motivo per cui il pm di Ancona Laurino ha deciso di slittare di alcune ore la seduta con il ragazzo accusato di aver ucciso la madre della sua fidanzata e ferito gravemente il padre della stessa (leggi l'articolo).

Antonio Tagliata, assistito dal legale Luca Bartolini, si trova rinchiuso nel carcere di Camerino (nella foto). Il 18enne sarebbe stato trasportato in infermeria per essere curato da quello che in un primo momento sembra essere un attacco di panico. Sul posto anche un ambulanza del 118.

Il presunto killer, che ha agito in presenza della ragazza, è accusato di omicidio colposo, tentato omicidio e porto abusivo di arma da fuoco.






Questo è un articolo pubblicato il 11-11-2015 alle 13:05 sul giornale del 12 novembre 2015 - 1557 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, camerino, Riccardo Antonelli, articolo, via crivelli, antonio tagliata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqiY