Torna "Tipica" nel fine settimana di Piazza Pertini

6' di lettura Ancona 12/11/2015 - L’Amministrazione comunale sostiene anche quest’anno la manifestazione "Tipica", organizzata per la prima volta direttamente dalle associazioni agricole del territorio della provincia di Ancona (Aiab, Cia, Coldiretti, Copagri), con il patrocinio della Provincia di Ancona e della Confartigianato, che ospita la manifestazione all’interno della tensostruttura di piazza Pertini dove si svolgeranno, nelle prossime settimane, altre importanti manifestazioni tra le quali anche Choco Marche.

L’appuntamento è per questo fine settimana, sabato 14 e domenica 15 novembre, dalle 10:00 alle 20:00. L'iniziativa è stata presentata questa mattina dal vicesindaco e assessore al Commercio Pierpaolo Sediari e da Cristiano Luchetta (Marche Eventi), Emanuele Befanucci (Coldiretti Ancona), Evasio Sebastianelli (Confederazione Italiana Agricoltori- Ancona), Stefano Brocani (Copagri Ancona).

Questa Amministrazione- ha sottolineato l'assessore Sediari- è al fianco delle aziende agricole e particolarmente alle produzioni d'eccellenza. Il pregio di Tipica è quello di portare a conoscenza questo settore ai cittadini e con loro anche ai più giovani che vivono in una realtà urbana. Ci siamo adoperati perché queste giornate siano il più possibile accessibili a tutti, consentendo l'apertura straordinario del parcheggio Traiano. Grazie a tutte le associazioni di categoria e a Confartigianato Impresa per avere reso possibile questa importante occasione di conoscenza e valorizzazione del territorio e di uno specifico tessuto imprenditoriale che lo caratterizza.” Befanucci ha fatto presente che a fronte degli attuali scandali che investono il settore dell'olio e anche del latte, è opportuno diffondere una informazione corretta sulle produzioni e sostenere anche i risvolti sociali dell'agricoltura. “E' necessario- ha detto, citando il caso del vino di visciola- fare conoscere i nostri prodotti, poco noti in altre regioni, al di fuori delle Marche”. Una risposta al momento di crisi: è quanto può fare oggi il comparto agricolo, come ha sottolineato Sebastianelli, mentre Brocani e Luchetta hanno ringraziato particolarmente l'Amministrazione per il sostegno organizzativo dato alla manifestazione, che fa da ponte tra produttori e consumatori.

I prodotti:

La tradizionale mostra-mercato dedicata ai produttori agricoli locali sarà arricchita da degustazioni, agri-aperitivi a Km zero, laboratori a tema su cultura agricola e tradizioni marchigiane. Nell’attuale contesto economico, le produzioni agricole d’eccellenza stanno soffrendo meno degli altri comparti, inoltre le manifestazioni agro-alimentari riscuotono ovunque ampio successo di pubblico, con positive ricadute per la zona che le ospita. Per tale motivo l’Amministrazione sostiene "Tipica", una manifestazione che ha richiamato in passato numeroso pubblico e che funge da vetrina qualificata e interessante per i produttori del settore. In primo piano le produzioni a km 0 che, come sempre, sono molto apprezzate dai consumatori. Parteciperanno circa 40 aziende agricole, compresa quella direttamente gestita dall'Università Politecnica delle Marche. Tra le produzioni in vetrina ci saranno olio, vino, birra agricola, vino di visciola, vino cotto, miele, confetture, salumi, formaggi freschi e stagionati, tartufi, paste alimentari, farine, pane e focacce, ortaggi e frutta di stagione, sottaceti, legumi, prodotti a base di lavanda.

I laboratori:

Durante la manifestazione la Coldiretti organizzerà i seguenti laboratori aperti al pubblico.

Sabato 14 novembre: Dalle ore 11 alle ore 12: “Dal latte al formaggio” A cura di Roberto Magnaterra – azienda agricola Magnaterra di Castelfidardo (AN) – Durata laboratorio di 1 h circa. Dalle ore 12 alle ore 13 “Dall’oliva all’olio” A cura dell’azienda agricola Galluzzi Adriano di Castelfidardo (AN) – Durata laboratorio di 1 h circa. Dalle ore 15 alle ore 16 “Dal latte al formaggio” A cura di Roberto Magnaterra – azienda agricola Magnaterra di Castelfidardo (AN) – Durata laboratorio di 1 h circa. Dalle ore 16 alle ore 17 “Dall’oliva all’olio” A cura dell’azienda agricola Galluzzi Adriano di Castelfidardo ( AN) – Durata laboratorio di 1 h circa.

Domenica 15 novembre: Dalle ore15 alle ore 16, 30 “Scopriamo le stagioni a tavola” Laboratorio rivolto a ragazzi di I e II Media inferiore a cura dell’azienda agricola biologica "Il lago nella valle" di Monte San Vito ( AN) . Tema centrale del laboratorio è quello della stagionalità e territorialità degli alimenti: ci sono prodotti estivi ed altri invernali...anche se oggi al supermercato troviamo sempre tutto in ogni stagione. Cosa significa e quali conseguenze si determinano, comprando ed alimentandosi con prodotti non stagionali? E come si potrebbe fare per conservare in casa alcuni prodotti da consumare in stagioni diverse? Trasformiamo alcuni prodotti aziendali facendo delle piccole sperimentazioni...e perché no?!..degustazioni! Dalle ore 17 alle ore 19 “Ti faccio l'orto sul balcone!” lezioni di orticoltura urbana , a cura del Personal Trainer degli Orti di Campagna Amica

Inaugurazione, parcheggi:

Sabato 14 novembre, alle ore 10.30 è prevista l’inaugurazione della mostra mercato; oltre alla presenza delle autorità, parteciperà anche una scolaresca che potrà assistere ai laboratori che si svolgeranno nella stessa mattinata. Parcheggi: apertura straordinaria del Traiano a tariffe normali, dalle 15.00 alle 21.00 per domenica 15 novembre.

A margine della conferenza stampa l'assessore Pierpaolo Sediari ha fatto cenno all'impegno dell'Amministrazione comunale per un rilancio del centro città. Dopo una fase di stagnazione, ha detto, stiamo assistendo ad un momento di ripartenza con svariati segnali positivi. Sul piano urbanistico, oltre al rifacimento di piazza Cavour e al proseguo dei lavori del Metropolitan c'è allo studio la riqualificazione della spina dei corsi con piazza della Repubblica e la volontà di rifunzionalizzare piazza Pertini dotandola di una struttura modulare che possa essere utilizzata in gran parte dell'anno, al servizio delle iniziative (mercati, manifestazioni fieristiche e quant'altro) che la identificano come sede deputata a questi eventi nel capoluogo. Accanto, si sta valutando l'ipotesi di creare uno spazio ludico, destinato all'infanzia, ad oggi assente nel centro città. Ci sono gruppi interni all'Amministrazione che stanno analizzando modelli (ad esempio l'esperienza del Comune di Firenze) e valutando possibilità: “alcuni progetti – ha detto il vicesindaco- necessitano di fondi e non sono realizzabili nell'immediato, altri si possono concretizzare subito, supportando iniziative consolidate come “Tipica” ed è ciò che stiamo facendo. Valorizzare i centri commerciali naturali (del centro come di corso Amendola), agevolando l'afflusso di visitatori è già tra le prassi dell'Amministrazione che con l'Agenda urbana ha assunto l'impegno di riportare in centro attività e funzioni delocalizzate”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2015 alle 19:04 sul giornale del 13 novembre 2015 - 1507 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqnQ