Riqualificazione delle aree in degrado, il comune lancia il bando per le proposte. Si parte dagli Archi

3' di lettura Ancona 24/11/2015 - La Giunta Comunale nella seduta odierna ha deliberato di partecipare al “Bando per la presentazione di proposte per la predisposizione del Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle Aree Urbane Degradate (AUD)”, emanato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con una proposta progettuale denominata “AUD_ArchiCittà” Il bando è rivolto a tutti i comuni italiani e stabilisce modalità e procedure di presentazione di progetti di riqualificazione costituiti da un insieme coordinato di interventi diretti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale ed al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale.

Per l'attuazione del Piano, il Ministero ha stanziato 200 milioni di euro, risorse distribuite nell'arco di un triennio (2015_2017); il Bando ministeriale fissa che per ciascun progetto presentato il finanziamento non potrà essere inferiore a € 100.000 e non potrà superare € 2.000.000. La domanda deve essere presentata entro il 30 novembre 2015. L’Amministrazione Comunale, in base alle indicazioni del bando, attraverso le attività della Direzione Pianificazione Urbanistica, Edilizia Pubblica, Mobilità Urbana e Porto, Progetti Speciali (ruolo di coordinamento), della Direzione Ambiente, Green Economy (Energie Rinnovabili), Verde Pubblico, Cimiteri, e della Direzione Politiche Sociali, Servizi Scolastici ed Educativi, ha predisposto la proposta denominata “AUD_ArchiCittà'”.

Essa riguarda la riqualificazione di un'area interna al quartiere Archi, periferia storica della città ottocentesca, che nel corso degli anni è stata interessata da un diffuso degrado delle strutture architettoniche, degli spazi pubblici di relazione e da un fenomeno di sostituzione sociale legato alla massiccia presenza di immigrati. Il quartiere Archi è stato già oggetto di ipotesi di riqualificazione all'interno dei due programmi complessi “PIAU Porti&Stazioni” e “Piano Per le Città”, entrambi promossi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti MIT e infatti è proprio all'interno delle strategie urbane elaborate nell'ambito di questi due programmi che è possibile oggi, nello specifico contesto dell'area individuata, valorizzare alcune progettualità coerenti con le specifiche richieste del Bando per la riqualificazione sociale e culturale delle AUD. In particolare le finalità del Bando possono essere perseguite nell'area individuata attraverso alcuni interventi “fisici” di carattere urbanistico-edilizio fortemente integrati con interventi di attivazione/implementazione di servizi all'interno degli edifici e degli spazi riqualificati. Si è pertanto individuato un insieme coordinato di interventi finalizzati, da una parte, a migliorare la qualità del decoro urbano attraverso la ristrutturazione edilizia di un complesso in avanzato stato di degrado (area Borgo Pio) e attraverso il miglioramento delle condizioni di fruizione e di sicurezza di un'area verde pubblica (Parco Urbano della Rupe), dall'altra, a ridurre i fenomeni presenti di marginalizzazione e degrado sociale attraverso l'insediamento di una serie di attività e servizi di natura sociale e sportiva nonché una quota di alloggi di edilizia residenziale pubblica per un importo complessivo di 3 milioni di euro.

In particolare la proposta dell'Amministrazione comunale prevede la completa demolizione dell'attuale palestra e dei locali prefabbricati utilizzati dal centro H e la loro sostituzione con la nuova palestra che ospiterà un campo da basket e pallavolo nonché una palestrina per la lotta greco romana, oltre alla possibilità di contenere il pubblico. Inoltre, verrà realizzato une edificio che ospiterà al piano terra locali x il centro H, al primo piano alloggi x emergenza sociale e uno spazio sempre a disposizione dei servizi sociali e nei piani superriori sei alloggi di edilizia residenziale pubblica. Nell'intervento è contemplato anche uno spazio verde all'interno della corte. Naturalmente questa è la proposta con la quale partecipiamo al bando nazionale per aree urbano degradate, augurandoci che venga accolta.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2015 alle 19:53 sul giornale del 25 novembre 2015 - 3117 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, degrado

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqRg





logoEV