contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Giornata della disabilità, alla Galleria Dorica contro le barriere architettoniche

4' di lettura
725

n occasione della Giornata internazionale della Disabilità, che ricorre il 3 dicembre, varie sono le iniziative ad Ancona, tra le quali quelle organizzate dal Museo Omero e dal Museo Archeologico nazionale in collaborazione con il Comune di Ancona.

Presso la Galleria Dorica, su iniziativa del Coordinamento AreA, con il patrocinio del Comune, dell'Assemblea Legislativa delle Marche e del Forum delle Città dell'Adriatico e dello Ionio, è stata organizzata per giovedì 3 dicembre – dalle ore 10,00 alle ore 19,00- una giornata ricca di iniziative di informazione, confronto e sensibilizzazione, in stretta collaborazione con l'Istituto scolastico Vanvitelli-Stracca- Angelini. Alle ore 10, alla presenza delle associaziioni del Coordinamento AreA e degli studenti verrà inauguarata nell'ambito del progetto “Una città per tutti” la mostra “ I futuri geometri abbattono le barriere” che presenta i lavori realizzati dagli alunni dell'indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio dell'IIS Vanvitelli Stracca Angelini. Alle 10,45 si terrà una tavola rotonda sul tema delle barriere architettoniche e sulla giornata della Disabilità e alle 11,30 un incontro con gli operatori dell'informazione, alla presenza dell'assessore ai LLPP del Comune, Maurizio Urbinati e del presidente dell'Assemblea Legislativa delle Marche, Antonio Mastrovincenzo.

Dalle ore 14 alle ore 19, infine, apertura della mostra alla cittadinanza e laboratori con le associazioni. Il progetto al centro della mostra, che ha come partner anche il Collegio dei Geometri della Provincia di Ancona, è nato con l'obiettivo di sensibilizzare gli studenti dell'Istituto superiore cittadino nei confronti del delicato tema delle barriere architettoniche attraverso lo svolgimento di specifiche sedute di formazione per i ragazzi del secondo, terzo, quarto e quinto anno del corso dei Geometri (i professionisti del futuro) sulle normative e su esempi pratici di abbattimento di barriere architettoniche indoor e outdoor. Successivamente i ragazzi sono stati divisi in gruppi di lavoro e accompagnati da esperti del Collegio dei Geometri, per effettuare uno screening delle barriere architettoniche presenti nella spina dei tre corsi della città da P.zza XIV Maggio al Porto (attraverso un corso appositamente preparato dalle associazioni ANIEP e Centro H, partner del Progetto A.Re.A.) di Ancona. Dopo aver acquisito gli elementi necessari gli alunni hanno elaborato un progetto per l'abbattimento di quelle presenti nel centro di Ancona, secondo le più moderne tecniche di progettazione. L'Amministrazione Comunale , attraverso l'Assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Urbinati ha dimostrato sin da subito grande interesse nei confronti di tale tematiche, creando un gruppo di lavoro che sta elaborando, in collaborazione con le associazioni cittadine, i parametri su cui pianificare interventi specifici allo scopo di rendere il cento del capoluogo fruibile a tutti i cittadini, secondo quanto indicato dalla Legge 41/1986 sui PEBA (Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche).

E a questo riguardo, recentemente, l'Assessore Urbinati ha illustrato il “Programma di Lavoro” del PEBA nel quale sono definiti il quadro normativo, gli obiettivi, le fasi, le attività da svolgere e le risorse necessarie alla redazione del Piano, uno strumento complesso ed articolato che verrà attuato per fasi, organizzate in modo da ottimizzare tempistica e risultati da raggiungere. “L'obiettivo principale- ha fatto presente l'assessore- è quello di costruire un Piano che sia anche uno strumento di indirizzo, che serva come punto di riferimento e di coordinamento di tutti i lavori pubblici, ma anche di opere di interesse pubblico realizzate da privati, e che contenga i criteri di progettazione minimi da rispettare ogni qual volta ci si appresti ad un intervento all'interno di tutto il territorio comunale”. L'Amministrazione comunale ritiene importante coinvolgere da subito le Associazioni dei disabili, le quali potranno fornire la propria esperienza e collaborazione nelle varie fasi di redazione del Piano. Prossimo passo sarà l'approvazione delle linee guida per la redazione del PEBA, sulla base delle quali potrà essere intrapreso il percorso partecipativo con le Associazioni. La giornata del 3 dicembre, pertanto, si pone in stretta correlazione con l'avvio di questo percorso, con il coinvolgimento delle associazioni e degli studenti che un domani avranno un ruolo fondamentale negli interventi di questo tipo sul tessuto urbano.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2015 alle 14:55 sul giornale del 03 dicembre 2015 - 725 letture