contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

Il Rotary Club regala un defibrillatore semiautomatico alla Capitaneria di Porto

2' di lettura
1397

Nella mattinata di venerdì, presso la banchina dei mezzi navali della Guardia Costiera di Ancona, il Direttore Marittimo delle Marche Contrammiraglio Francesco Saverio errara, ha ricevuto un defibrillatore di tipo semiautomatico, donato dal Rotary Club Ancona - Conero, rappresentato dal Presidente Dott. Stefano Tucci, e dalla flotta rotariana I.Y.F.R., rappresentata dall’attuale Commodoro Dott. Adriano Agnesi, dal Dott. Francesco Filoni e dalla Dott.ssa Cristiana Cori.

Il dispositivo medico, ora a disposizione delle unità S.A.R. (Search And Rescue) della Guardia Costiera Dorica, potrà essere utilizzato dal personale militare, già abilitato BLSD, a bordo delle unità navali, impiegate nelle attività di soccorso. Grande soddisfazione è stata espressa dall’Ammiraglio FERRARA , il quale, nel ringraziare il Rotary Club Conero, ha dichiarato: “Disporre di un defibrillatore, a beneficio della collettività, costituisce un valore aggiunto per l’attività di soccorso e salvataggio in mare espletata dalla Guardia Costiera quale compito istituzionale primario, consentendo di accrescere le capacità di salvare vite umane in modo più efficiente sia in mare che a terra, soprattutto durante la stagione estiva, connotata da un notevole afflusso di persone sul territorio”.

Un grazie agli uomini della Guardia Costiera dal presidente del Rotary Club Ancona – Conero, Dott. Stefano TUCCI: “Con questo gesto – afferma il presidente TUCCI – il Rotary Club Ancona – Conero e la flotta rotariana I.Y.F.R. hanno voluto cogliere l’occasione per testimoniare la loro vicinanza ai militari della Capitaneria di Porto che con il loro impegno hanno salvato e continuano a salvare vite, partecipando anche a importanti missioni umanitarie. Grazie per il lavoro che state svolgendo per garantire la sicurezza della popolazione”.

Si ricorda il Numero Blu 1530 della Guardia Costiera, raggiungibile sia da telefono fisso che da cellulare, per segnalare le emergenze in mare.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2016 alle 16:11 sul giornale del 19 aprile 2016 - 1397 letture