contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

“Accordo di cooperazione per la creazione della rete antiviolenza territoriale di Ancona” firmato in Procura

1' di lettura
804

Nella mattinata odierna è stato sottoscritto in Prefettura l’“Accordo di cooperazione per la creazione della rete antiviolenza territoriale di Ancona”. Il documento è stato firmato dal Prefetto Antonio D’Acunto, dal Sindaco di Ancona, dal Presidente del Tribunale per i Minorenni, dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale, dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, dal Presidente della Provincia, dal Questore, dal Comandante Provinciale dei Carabinieri, dal Direttore dell’Area Vasta n. 2, dal Direttore degli Ospedali Riuniti di Ancona, dalla Consigliera di parità e dai Responsabili delle Associazioni “Donne e giustizia” e “La Gemma”.

L’intesa trae origine dall’esigenza di porre un argine deciso agli odiosi episodi di violenza e sopraffazione nei confronti di donne e minori. Con l’accordo si intende costituire una rete territoriale che consenta di affinare gli strumenti e le procedure messe a disposizione dalle leggi per il contrasto della violenza di genere, attraverso azioni istituzionali interconnesse anche con il supporto di organizzazioni del privato sociale.

Con l’impegno della Prefettura, dell’Autorità Giudiziaria, degli Enti locali, delle Forze dell’Ordine e degli organismi sanitari, verrà condivisa e rafforzata l’attività di prevenzione del grave fenomeno, sensibilizzando il personale della rete territoriale e, contestualmente, le donne sui servizi cui rivolgersi in caso di necessità. L’intesa ha una validità di tre anni e potrà essere implementata con l’adesione di ulteriori enti ed organismi interessati. Il Prefetto D’Acunto ha messo in luce la valenza altamente simbolica della firma – con ben 13 adesioni – e nel contempo l’importanza di fare fronte comune operativo volto a evitare il ripetersi di inaccettabili episodi di violenza.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-06-2016 alle 21:33 sul giornale del 09 giugno 2016 - 804 letture