contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Ultimo appuntamento allo Sperimentale con “Le parole della filosofia”

2' di lettura
1555

Giancarlo Galeazzi

Si conclude la rassegna “Le parole della filosofia” con una parola “arroganza” che in una qualche maniera riassume le “ambivalenze del presente” cui è dedicata questa ventesima edizione; infatti, l’arroganza richiama all’idea di sviluppo, che può essere sostenibile o insostenibile.

Nella sua Storia dell’arroganza, Luigi Zoja risale agli antichi Greci per mostrare il bivio tra rifiuto e accettazione dell’arroganza, e la scelta, che produce due antitetici stili di vita, viene analizzata da Zoja in chiave psicologica, chiedendosi perché, se discutiamo dei limiti dello sviluppo, vogliamo uno sviluppo senza limiti. Sarà questo l’interrogativo al centro della conversazione che giovedì 16 giugno alle ore 21 al Teatro Sperimentale di Ancona terrà Luigi Zoja, psicoanalista e pensatore noto a livello internazionale e autore di opere come Coltivare l’anima (1992), La morte del prossimo (2009), e, più recentemente, Psiche (2015). Secondo Zoja, ad una società caratterizzata dalle utopie massimaliste delle ideologie moderne, e a una società senza utopie all’insegna del fatalismo postmoderno, si deve porre l’alternativa di una società delle “utopie minimaliste” che permettono “un mondo più desiderabile anche senza eroi”, perché fondato sulla coscienza nel suo duplice significato di consapevolezza e moralità. Come sempre, introdurrà e coordinerà l’incontro Giancarlo Galeazzi, che ha ideato questa fortunata rassegna filosofica, che da vent’anni è sostenuta dal Comune di Ancona in collaborazione con la Società Filosofica Italiana di Ancona; organizzata dall’Associazione “Ventottozerosei” e patrocinata dalla Regione Marche, la rassegna “Le parole della filosofia” costituisce la prima parte del Festival del Pensiero plurale, che riscuote un costante successo, a riprova che il pensare rappresenta un esercizio che può essere apprezzato anche da un vasto pubblico. L’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti. Info: Assessorato alla Cultura del comune di Ancona: 071.222.5025.



Giancarlo Galeazzi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2016 alle 14:57 sul giornale del 14 giugno 2016 - 1555 letture