contatore accessi free

Spaccio di droga sotto l'ombrellone. Nei guai 32enne al Passetto

passetto 2' di lettura Ancona 13/07/2016 - Attendeva i suoi acquirenti in totale relax sotto l'ombrellone. A finire nei guai un 32enne anconetano al Passetto. A mettere a segno il colpo la Squadra Mobile dorica.

Nelle prime ore del pomeriggio di mercoledì i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, Sezione Antidroga, hanno ultimato un servizio finalizzato ad frenare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nella città dorica. A cadere nella rete della Squadra Mobile è stato A.C., un 32enne di Ancona, noto alla Polizia per i numerosi precedenti soprattutto in materia di droga.

Erano circa le ore 13 quando il giovane si trovava in relax nel suo sdraio alla spiaggiola del Passetto, proprio sotto l’ascensore. L'uomo sapeva benissimo che di lì a poco, nel primo pomeriggio, qualche cliente lo avrebbe raggiunto per acquistare droga. Infatti dentro la borsa del mare oltre alla crema e a tutte quelle cose che di solito si portano in spiaggia. E' così che i poliziotti della narcotici, mischiandosi tra i bagnanti, si sono appostati in zona sin da questa mattina, non facilitati dall'elevatissima temperatura. Potenti binocoli inoltre hanno permesso di tenere d’occhio lo spacciatore fino alla scalinata del monumento. Ma la certezza che A.C. avesse con se la droga è arrivata quando un noto tossicodipendente veniva visto scendere le scale e, successivamente, avvicinarsi allo spacciatore sullo sdraio. E’ in questa circostanza che i Poliziotti hanno deciso di perquisire il giovane; da un primo controllo all’interno della borsa, venivano rinvenuti alcuni grammi di hashish pronti per essere spacciati. Visto il riscontro positivo della prima perquisizione, gli agenti conducevano il giovane nella sua abitazione poco distante dove estendevano l’attività di ricerca e rinvenivano due considerevoli frammenti di hashish per un totale di un etto, nonché un bilancino di precisione e tutto il materiale necessario al confezionamento e al successivo spaccio della sostanza.

Per A.C. nulla da fare: tratto in arresto per i reati di spaccio di droga, poichè sorpreso in flagranza dai poliziotti mentre cedeva una dose e per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio che nascondeva in un armadio della sua abitazione. Su disposizione della Dott.ssa Bavai, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ancona che ha coordinato l’intera attività di Polizia Giudiziaria, il giovane che lavora in un negozio della città, veniva collocato agli arresti domiciliari nella sua abitazione. Oggi, dinanzi al giudice Pallucchini, l’arrestato ha patteggiato la pena di 8 mesi di reclusione e 1000 euro di multa. Pena sospesa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2016 alle 16:43 sul giornale del 14 luglio 2016 - 2039 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, passetto, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azaZ