contatore accessi free

Clandestini sotto un carico di cocomeri. La Polmare arresta camionista

1' di lettura Ancona 14/07/2016 - Sono stati trovati disidratati sotto un carico di cocomeri freschi i sei cittadini clandestini provenienti dall'Afghanistan. Tratto in arresto il conducente del mezzo.

I controlli della Polizia di Frontiera di Ancona per la prevenzione e repressione del fenomeno dell’immigrazione clandestina, che vede la tratta con la Grecia una delle possibili direttrici dal quadrante mediorientale teatro di conflitti, hanno dato luogo nel pomeriggio di mercoledì ad un arresto a carico di un cittadino greco. Un'operazione non solo di polizia giudiziaria, ma anche umanitaria. Infatti, a bordo della motonave "Cruise Olimpya" proveniente da Igoumenitsa, giunta in porto alle ore 16,20, il personale della Polfer aveva notato un trailer frigo. All'interno sotto un carico di angurie ben sei cittadini afghani tutti di giovane età tra cui due minori.

Per il cittadino greco nulla da fare: tratto in arresto per il reato di "favoreggiamento dell’immigrazione clandestina" aggravato dall’uso di servizi di trasporto internazionale nonché per aver sottoposto le persone a trattamento inumano e degradante mettendo così in pericolo la loro incolumità.

I cittadini irregolari, tutti di nazionalità afghana, pur in discrete condizioni di salute, sono apparsi disidratati e provati dal viaggio e non hanno inteso richiedere protezione internazionale. I due minori invece sono stati affidati ai servizi sociali del Comune di Ancona. Il carico di frutta, in quanto merce deperibile, su iniziativa della Polizia di Stato ed in accordo con l’Autorità giudiziaria, è stato devoluto in beneficenza.








Questo è un articolo pubblicato il 14-07-2016 alle 23:53 sul giornale del 15 luglio 2016 - 8200 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azfj





logoEV
logoEV
logoEV