contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Capitanerie di Porto in lutto per la scomparsa dell'Ammiraglio Mario De Palo. E' stato Comandante del Porto di Ancona

2' di lettura
8195

ammiraglio mario de palo

Il Corpo delle Capitanerie di Porto in lutto per la scomparsa dell’Ammiraglio Mario De Palo. Nato a Brindisi il 5 maggio 1931, De Palo, residente a Senigallia, si è spento nella notte tra mercoledì e giovedì all’età di 85 anni.

Entrato in Accademia come allievo del Corpo di Stato Maggiore nel 1950, De Palo, nel corso della sua lunga carriera, ha anche rivestito la massima carica nel Corpo delle Capitanerie di Porto: nel 1995 è stato infatti nominato Comandante Generale.

Dopo diversi imbarchi su unità della Marina Militare, De Palo, nel 1964, ha assunto il comando del Circondario Marittimo di Grado e successivamente ha prestato servizio presso la Capitaneria di Ancona.

Comandante in II del Compartimento Marittimo di Torre del Greco dal 1969 al 1971, è stato poi trasferito alla Capitaneria di Genova dove ha ricoperto diversi incarichi.

Dopo 5 anni nel capoluogo ligure, ha assunto il comando della Capitaneria di Porto di Manfredonia e, dal 1979 al 1982, con il grado di Capitano di Vascello è stato comandante in II della Direzione Marittima di Venezia.

Dal 1982 al 1986 ha ricoperto l’incarico di Direttore Marittimo delle Marche e Comandante del Porto di Ancona. Nominato Contrammiraglio, ha comandato la Direzione Marittima di Venezia dal 1987 al 1995. Anno in cui, appunto, è divenuto Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto.

De Palo, posto in ausiliaria il 5 maggio 1996, ha ricevuto diverse onorificenze, quali ‘Grande Ufficiale al merito della Repubblica Italiana’; ‘Croce dʼoro con stelletta per 40 anni di anzianità di servizio’ e ‘Medaglia Mauriziana’.

I funerali dell’Ammiraglio Mario De Palo, ricordato e stimato da tutti come uomo e come marittimo, si svolgeranno sabato alle ore 10:15 nella chiesa San Martino di Senigallia.



ammiraglio mario de palo

Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2016 alle 17:18 sul giornale del 14 ottobre 2016 - 8195 letture