contatore accessi free

La musica si trasformi in solidarietà. L'appello pro terremotati di una giovane anconetana alla Nannini

gianna nannini 2' di lettura Ancona 04/11/2016 - Ha voluto disturbare uno dei mostri sacri della musica: la Gianna nazionale. E' così, con una lettera, che una giovane anconetana, nonché marchigiana ha voluto far arrivare il suo appello solidale a favore i terremotati delle Marche: "la musica canti il suo dolore e lo trasformi in solidarietà"

"La musica canti il suo dolore e lo trasformi in solidarietà". E' questo uno stralcio di quanto ha scritto una giovane anconetana alla cantante Gianna Nannini in merito al terribile terremoto che ha colpito le Marche tra il 26 ed il 31 ottobre scorso. Un dolore che non appartiene, dunque, solo a chi ha perso, ma anche a chi, anche solo per un attimo, ha voluto indossare quei panni.

"Ora è il momento - scrive ancora alla Nannini - di cominciare a scrivere una nuova storia, quella della ricostruzione...siamo Marchigiani siamo in popolo silenzioso ma fiero, le maniche ce le siamo già rimboccate e ora abbiamo bisogno di aiuto...". E chissà se l'aiuto arriverà proprio da lei, la regina del rock italiano, sempre molto sensibile a queste richieste.

La lettera integrale.

Ciao Gianna,

sono una ragazza Marchigiana una di quelle veraci di quelle fiere di parlare in dialetto..di quelle che fa due lavori ..ma che appena trova il tempo scappa ..scappava...dal caos quotidiano per rifugiarsi nel silenzio ..nella pace.. nella misticità di quei posti che ora non sono piu..che ha amato ..ama ed amerà sempre la sua terra..e ..Si ..anche Il suo popolo... a volte un po' "ignorante" "come dimo noi"...un po "sbarbatello" e un "tantinì chiuso"...ma davvero con un cuore grande ed orgoglioso...che anche se la terra trema resta in piedi senza vacillare...pronto a sporcarsi le mani tra le macerie per dare luce ..di nuovo.. a quei meravigliosi paesaggi che erano... anzi ..che devono tornare a fiorire.... giacche nel mondo tornino a girare le foto che noi tanto amiamo.. quelle che raccontano la bellezza e non lo sfacelo.. Gianna....noi qui abbiamo bisogno di aiuto ...abbiamo bisogno che la macchina dell'Amore si metta in marcia verso questo pezzo di Italia in polvere....le Marche meritano che la musica canti il suo dolore e lo trasformino in solidarietà...ti prego.. fai ..fate qualcosa anche voi...Con effetto stima e preghiera ..una ragazza qualunque che in silenzio ama e piange la sua terra.

Jelenia






Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2016 alle 22:28 sul giornale del 05 novembre 2016 - 2624 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, gianna nannini, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aC8E