contatore accessi free

Nuovo sequestro di pescato al Mandracchio

1' di lettura Ancona 22/12/2016 - Proseguono i controlli a tutela della filiera della pesca e della sicurezza alimentare. Nuovo sequestro di pescato al molo Mandracchio del porto di Ancona.

Nella mattinata di mercoledì gli uomini della Guardia Costiera di Ancona, sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Ancona - 7° Centro di Controllo Area Pesca, diretta dal Contrammiraglio Francesco Saverio Ferrara, hanno provveduto al sequestro amministrativo di circa 100 kg di prodotto ittico di varie specie, presso le banchine del molo Mandracchio del porto di Ancona. Il prodotto ittico in parola, contenuto in 15 cassette di polistirolo, rinvenuto su di una pedana di legno, è stato abbandonato da venditori ambulanti non autorizzati al commercio, di probabile origine extracomunitaria, che alla vista dei militari si sono dati alla fuga, è stato rinvenuto sprovvisto di qualsiasi documentazione commerciale che ne attestasse la tracciabilità.

Il pescato, attesa la mancanza di indicazioni relative alla provenienza nonché delle informazioni previste dalla normativa vigente in materia di tutela del consumatore a garanzia della salute umana e della sicurezza alimentare, è stato smaltito da ditta appositamente autorizzata.

"Le attività di controllo da parte degli uomini e le donne della Guardia Costiera saranno intensificate durante tutto il periodo delle festività natalizie - ci dicono dalla Direzione - per assicurare il rispetto delle norme in materia di rintracciabilità del prodotto ittico, nonché il corretto esercizio delle attività di pesca, garantendo, al contempo, la salvaguardia della salute pubblica e la tutela delle risorse biologiche”.






Questo è un articolo pubblicato il 22-12-2016 alle 00:03 sul giornale del 22 dicembre 2016 - 1501 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aETD





logoEV
logoEV
logoEV