contatore accessi free

Camerano: ammanchi di merce al Coal, arrestati due dipendenti di una ditta di trasporti

Polizia di notte  550 2' di lettura 22/12/2016 - Ammanchi di merce al Coal per oltre 10 mila euro. Arrestati grazie ad un blitz della Mobile due dipendenti di una ditta di trasporti.

Giovedì mattina, alle prime luci dell'alba, al culmine di un’attività investigativa della Squadra Mobile di Ancona, Sezione Reati contro il Patrimonio, sono stati tratti in arresto due napoletani il 37enne S. M. e 47enne A.A., entrambi dipendenti di una società di autotrasporti per furto aggravato, continuato, commesso in concorso tra loro ai danni della “Coal” di Camerano, distributore all’ingrosso di merce alimentare destinata ai supermercati associati.

Tutto era partito il 7 dicembre scorso quando il responsabile della ditta del supermecato denunciava che già da tempo venivano segnalati ammanchi ingiustificati sulle quantità di merci effettivamente consegnate nei vari punti della provincia. Le numerose e continue sottrazioni dei prodotti alimentari inducevano così i titolari della società a sporgere ufficialmente denuncia alla polizia.

Dopo l’installazione di alcune videocamere presso la sede del punto di distribuzione a Camerano, tutto è sembrato chiaro. Le immagini infatti immortalavano i due che, nel solo mese di dicembre, in quattro circostanze si appropriavano di prodotti alimentari da alcuni “roller” destinati ad altri vettori, occultandoli nei loro.

Dopo aver accumulato prove, nella notte di mercoledì, l'ennesimo appostamento alla Coal che ha portato all'arresto in flagranza di reato. Sequestrati alimenti per per circa 2000 euro che erano stati da poco sottratti dal predetto punto di distribuzione e stipata all’interno dei due furgoni guidati dai due furbetti.

Alla perquisizione domiciliare poi presso l'abitazione di uno dei due dipendenti della ditta di autotrasporti, S.F., veniva rinvenuta e sequestrata altra merce per un valore di 10 mila euro. Tutti generi alimentari sottratti sempre nello stesso punto di distribuzione lungo la Direttissima del Conero. Su disposizione della Dott.ssa Valentina Bavai, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, ora i due si trovano agli arresti domiciliari nei rispettivi luoghi di residenza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.






Questo è un articolo pubblicato il 22-12-2016 alle 12:25 sul giornale del 23 dicembre 2016 - 18107 letture

In questo articolo si parla di attualità, polizia, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aEUQ